Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino

giovedì 19 Luglio 2018

 

ricerca avanzata
 
 
Farmacie di turno
 

I turni delle farmacie della provincia vengono aggiornati ogni mese.

 
Farmacie della Provincia
 


L'indirizzario delle Farmacie viene aggiornato semestralmente.

 
Indirizzi utili

Aziende U.S.L., Ospedali, Guardia Medica, Ordini Farmacisti limitrofi, ecc.

 
 

L'editoriale L'Editoriale

17 dicembre 2011
Perché resistere su questo punto!!


 
A seconda di come viene usata, la parola resistenza assume un significato nobile o deleterio. In questi giorni viene usata da alcuni politici e da alcuni tecnici del Governo per definire la resistenza, appunto, che avrebbero attivato i farmacisti per impedire la fuoriuscita dalle farmacie dei farmaci della cosiddetta “Fascia C”, che necessitano della ricetta medica.
In effetti, in rappresentanza della stragrande parte degli iscritti, dati alla mano, le organizzazioni di categoria si sono attivate per resistere in ogni modo ad una cosa ingiusta e pericolosa, che minacciava nel profondo la vera essenza del Presidio Sanitario Farmacia.
Attraverso la Fascia C, con ricetta, si dava la possibilità di accreditare, per la vendita di farmaci, strutture diverse dalla farmacia, con una scorciatoia - una vera e propria deregolamentazione e non liberalizzazione   e senza tutte quelle regole che ne definiscono le caratteristiche frutto di percorsi storici e norme legislative sempre a tutela e a garanzia della salute pubblica.
Questo è il punto, e attraverso lettere demagogiche, articoli sui giornali, interviste in televisione, con affermazioni efficaci studiate da un punto di vista mediatico, il procedimento era dato per certo.
Da qui lo scomposto stupore da parte di alcuni politici e di gran parte dei Ministri, compreso il Primo Ministro, che ora si sta trasformando in livore, da come si legge sui giornali.
In realtà i veri sorpresi siamo noi, sorpresi di come, grandi dirigenti politici e grandi esperti economici e di mercato, non abbiano capito che effettivamente i farmacisti, nonostante, siamo seri, siano risibili come “potere” rispetto a quanto sviluppano i grandi gruppi economici e finanziari, spesso multinazionali, possano contare su un enorme ed invidiato patrimonio: la fiducia della gente.
Chi si è alleato alla categoria a livello politico, in maniera anche trasversale rispetto agli schieramenti, ha compreso questo.
Ha capito e ha difeso, resistendo strenuamente nei confronti di una manovra che, attraverso proposte confuse e populiste, di fatto scardinava i punti basilari della professione.
Professione che si dovrà confrontare e proporre nuove soluzioni senza timore, partendo da due dati: in un settore fermo da anni e controllato, il 40 % del fatturato viene fatto dal 20 % delle farmacie private e pubbliche (si possono e si devono aprire più farmacie) e solo l’1-2 % dagli iscritti opera nelle farmacie ospedaliere (si devono aprire le porte delle corsie al farmacista clinico: questo sì come nei Paesi europei più evoluti da un punto di vista sanitario!).
Con tutto il rispetto per i corner dei supermercati - per i quali in maniera inequivocabile era stato costruito il provvedimento - che hanno svolto e svolgono un importante e legittimo ruolo per l’occupazione, credo che i farmacisti, in particolare le ultime straordinarie leve di iscritti, meritino ben altre prospettive per sviluppare la propria carriera.
Una classe dirigente deve dare obbligatorie e necessarie risposte, e non minacciare di stravolgere tutto, togliendo serenità agli addetti ai lavori.
Intanto continueremo a resistere, e rilanceremo la comunicazione rendendo pubblico tutto quello che di positivo e di utile viene fatto per la comunità, con testimonianze visive e scritte, come spesso usano fare altri sanitari.
Mantenendo un livello culturale alto e senza svenderci a logiche diverse.
Questo è il nostro pensiero. Per quello che conta, purtroppo temo poco!

Romeo Salvi, Presidente Ordine dei Farmacisti di Pesaro e Urbino

 
Archivio   

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino
Galleria Roma, 8 - Scala D
61100 Pesaro
Tel. 0721 34802 - Fax 0721 378112
e-mail: info@ordfarmacistips.it
            ordinefarmacistipu@pec.fofi.it

 

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino Copyright 2005

web design: nowhere