Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino

martedì 12 Dicembre 2017

 

ricerca avanzata
 
 
Farmacie di turno
 

I turni delle farmacie della provincia vengono aggiornati ogni mese.

 
Farmacie della Provincia
 


L'indirizzario delle Farmacie viene aggiornato semestralmente.

 
Indirizzi utili

Aziende U.S.L., Ospedali, Guardia Medica, Ordini Farmacisti limitrofi, ecc.

 
 

Le pillole del farmacista

Ottobre 2017
LE CAUSE DELL'ANORESSIA


Anche se l’anoressia si sviluppa solitamente in concomitanza di fattori predisponenti prevalentemente di tipo biologico – genetico, le cause di tale patologia hanno sempre una matrice di tipo psicologico, dato che, come si è accennato, si tende a manifestare il modo di porsi nei confronti degli eventi esterni e degli altri attraverso il proprio rapporto con il cibo. Spesso all’origine dell’anoressia vi è un accadimento doloroso, indipendente dalla propria volontà, come la morte di un caro, una separazione, un rifiuto o un abbandono amoroso oppure un incidente o una malattia che lascino dei segni, al fisico o all’anima. A tale evento si reagisce provando un devastante senso di impotenza e di fragilità, che si tenta a tutti i costi di combattere, controllando rigidamente una delle poche cose che si può domare: il proprio istinto naturale ad alimentarsi. Ci si illude, così, di “avere la situazione in pugno”, mentre, in realtà, ci si priva semplicemente delle forze indispensabili per affrontare la vita. Nella maggior parte dei casi, si è detto che le anoressiche sono “delle vincenti”, ma non sono rare le fattispecie in cui l’anoressia segue a una serie di (reali o presunte) sconfitte e delusioni, le quali fanno, magari all’improvviso, crollare la propria autostima: si pensi, in proposito, a una bocciatura o semplicemente a dei brutti voti a scuola. A quel punto, un soggetto con una predisposizione biologica e/o familiare a disturbi psicogeni, prova un disperato desiderio di nascondersi, fino a sparire, chiudendosi completamente in se stesso. A determinare l’insorgenza dell’anoressia, in alcuni casi, concorrono anche dei fattori che potremmo definire “familiari” e “sociali”. In proposito, è sicuramente negativa la chiusura al dialogo e l’eccessivo rigore da parte di familiari (soprattutto madre e padre) o di amici: esprimere le proprie emozioni e sentirsi capita e amata, infatti, è spesso la vera via di fuga dalla malattia in esame. Si ribadisce, infine, che in molte situazioni la causa scatenante è la sottoposizione a diete esageratamente ipocaloriche, alla ricerca disperata di assomigliare ai canoni estetici sbagliati, imposti dal proprio “gruppo di appartenenza” (ballerine, modelle etc…) o, più in generale, dai mass-media.
 
Archivio notizie   

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino
Galleria Roma, 8 - Scala D
61100 Pesaro
Tel. 0721 34802 - Fax 0721 378112
e-mail: info@ordfarmacistips.it
            ordinefarmacistipu@pec.fofi.it

 

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino Copyright 2005

web design: nowhere