Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino

mercoledì 14 Novembre 2018

 

ricerca avanzata
 
 
Farmacie di turno
 

I turni delle farmacie della provincia vengono aggiornati ogni mese.

 
Farmacie della Provincia
 


L'indirizzario delle Farmacie viene aggiornato semestralmente.

 
Indirizzi utili

Aziende U.S.L., Ospedali, Guardia Medica, Ordini Farmacisti limitrofi, ecc.

 
 

Sanità ultime notizie

27 aprile 2005
In pensione la coronarografia

Arriva una nuova Tac capace di fornire in pochi secondi migliaia di immagini del cuore e di ricostruirlo in sequenze tridimensionali

E' destinata a mandare in pensione la coronarografia, un esame abbastanza invasivo cui molti pazienti si sottopongono malvolentieri. Si tratta di una nuova Tac capace di fornire in pochi secondi migliaia di immagini del cuore e di ricostruirlo in sequenze tridimensionali. Un esame dunque del tutto non invasivo, che apre nuove frontiere per la diagnosi in cardiologia. La novita' per l'Italia e' stata presentata a Ferrara nell' ambito di un convegno organizzato dal Dipartimento di cardiologia dell'universita' di Ferrara, diretto dal professor Roberto Ferrari. La macchina e' una Tac, come si dice con linguaggio tecnico, a spirale a 64 slices, del costo di 2 miliardi delle vecchie lire della casa tedesca Siemens. Il professor Ferrari ha spedito a Rotterdam la dottoressa Patrizia Malagutti a impararne l'uso nel Dipartimento di cardiologia dell'universita' olandese, che insieme ad altri reparti tedeschi sta validandone l'impiego. Ferrara fra un anno conta di essere una delle prime citta' in Italia a poter disporre di questa nuova tecnologia. ''E' un esame del tutto incruento'', ha spiegato la dottoressa Malagutti. Il paziente viene steso su un lettino, gli viene iniettato un mezzo di contrasto nella vena di un braccio, ma nessuna sonda entra nel corpo e non occorre alcuna anestesia. Il paziente entra quindi nella Tac e poco dopo la macchina comincia a fornire una serie di immagini. In 12-15 secondi sono migliaia le immagini acquisite che poi verranno elaborate per una scansione tridimensionale del cuore. Il tutto dura una mezz'ora. Rapidita', ripetitivita' e non invasivita' sono le caratteristiche di questo esame, ha spiegato il prof.Ferrari, che oggi nel suo reparto fa in media 1.500 coronarografie all' anno. Domani potranno essere 3-4.000 le Tac angiografiche; forse alcuni costi aumenteranno, ma certo si ridurranno altri tipi di esami, come l'elettrocardiogramma in prova da sforzo. Le immagini presentate al convegno di Ferrara agli specialisti della Federazione italiana di cardiologia sono impressionanti per definizione e chiarezza anche nel far vedere lo stato del cuore dopo l'introduzione di uno stent coronarico e dopo un intervento per un bypass multiplo. Una sorta di ''immagini del futuro'', le ha definite Ferrari presentandole ai suoi colleghi. Come quelle, anch'esse portate al convegno, che arrivano dai nuovi traguardi dell'ecografia intramiocardica, capace di identificare con estrema precisione difetti e alterazioni valvolari e guidare in maniera piu' consapevole la mano del chirurgo che deve correggerli. Traguardi che nella diagnosi possono essere portati al letto del paziente, nel suo domicilio, con i nuovi ecografi poco piu' grandi di un computer portatile.
 
Archivio notizie   

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino
Galleria Roma, 8 - Scala D
61100 Pesaro
Tel. 0721 34802 - Fax 0721 378112
e-mail: info@ordfarmacistips.it
            ordinefarmacistipu@pec.fofi.it

 

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino Copyright 2005

web design: nowhere