Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino

martedì 13 Novembre 2018

 

ricerca avanzata
 
 
Farmacie di turno
 

I turni delle farmacie della provincia vengono aggiornati ogni mese.

 
Farmacie della Provincia
 


L'indirizzario delle Farmacie viene aggiornato semestralmente.

 
Indirizzi utili

Aziende U.S.L., Ospedali, Guardia Medica, Ordini Farmacisti limitrofi, ecc.

 
 

Sanità ultime notizie

10 giugno 2005
Rapporto Ocse su spesa sanitaria

Italia sotto la media, ma al top per consumo farmaci

L'Italia è uno dei Paesi industializzati che più spende per i farmaci, mentre la spesa sanitaria nell'insieme è leggermente inferiore alla media. Questo lo scenario che emerge da un rapporto diffuso oggi dall'Ocse e che analizza la situazione dei Paesi aderenti all'Organizzazione. Nella Penisola la spesa sanitaria è pari all'8,4% del Pil contro una media Ocse dell'8,6%. Si tratta di 2.258 dollari pro capite contro una media di 2.307. La spesa per i farmaci è pari al 22,1% dei costi totali (contro una media Ocse del 17,7%), cioè 498 dollari pro capite (contro una media di 366 dollari). Solo Usa, Francia e Canada spendono di più.
Tra il 1998 e il 2003 (anno a cui si riferiscono i dati più recenti), la spesa sanitaria in Italia è salita in termini reali del 3,1% l'anno in media, con un ritmo decisamente più lento rispetto alla media Ocse (+4,5 per cento). L'aumento è d'altro canto riconducibile alla spesa farmaceutica. In Italia, segnala poi l'Ocse, il 75% della spesa sanitaria è finanziata con fondi pubblici, un po' sopra la media Ocse (72 per cento). L'intervento statale risulta in discesa rispetto al 79,1% del 1990, ma in aumento dal 72% raggiunto alla fine degli anni 90. Il Paese in cui è minore la partecipazione dello Stato alla spesa sanitaria sono gli Stati Uniti (44%), seguiti dal Messico, mentre in molti Paesi nordici, nel Regno Unito e in Giappone si supera l'80 per cento. Gli Usa sono d'altro canto il Paese che più spende per la Sanità (il 15% del Pil, pari a 5.635 dollari pro capite) e anche per i farmaci (728 dollari pro capite).
Tra gli altri dati relativi alla Penisola segnalati dal rapporto, l'abbondanza di medici (4,1 ogni 1.000 abitanti contro una media Ocse del 2,9%) e la carenza di infermiere (5,4 ogni 1.000 abitanti contro 8,2). È sotto la media Ocse anche il numero di letti ospedalieri per problemi clinici acuti (3,9 ogni 1.000 abitanti contro 4,1). Molto superiore alla media, invece, la disponibilità di strumenti diagnostici, quali la risonanza magnetica (11,6 per milione di abitanti contro 7,6) e la Tac (24 per milione contro 17,9). Passando allo stato di salute degli italiani, in evidenza la longevità (l'attesa di vita è di 79,9 anni, due anni in più della media Ocse) e la riduzione della mortalità infantile (4,3 contro 1.000 nascite contro una media di 6,1). Per contro aumenta il rischio obesità: gli adulti sovrappeso sono saliti all'8,5% della popolazione dal 7% del 1994. Un incremento - avverte l'Ocse - foriero di un aumento della spesa sanitaria, viste le patologie collegate all'obesità.

 
Archivio notizie   

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino
Galleria Roma, 8 - Scala D
61100 Pesaro
Tel. 0721 34802 - Fax 0721 378112
e-mail: info@ordfarmacistips.it
            ordinefarmacistipu@pec.fofi.it

 

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino Copyright 2005

web design: nowhere