Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino

lunedì 19 Novembre 2018

 

ricerca avanzata
 
 
Farmacie di turno
 

I turni delle farmacie della provincia vengono aggiornati ogni mese.

 
Farmacie della Provincia
 


L'indirizzario delle Farmacie viene aggiornato semestralmente.

 
Indirizzi utili

Aziende U.S.L., Ospedali, Guardia Medica, Ordini Farmacisti limitrofi, ecc.

 
 

Sanità ultime notizie

14 giugno 2005
Anche se nel 2004 si e' riusciti a rispettare il tetto del 13% della spesa farmaceutica pubblica

I dati presentati da Farmindustria

Anche se nel 2004 si e' riusciti a rispettare il tetto del 13% della spesa farmaceutica pubblica, e le previsioni per il 2005 parlano di un ulteriore calo al 12,5% e di un aumento della spesa privata, l'Italia sta perdendo di competitivita'. Nel 2004 infatti le esportazioni di farmaci sono scese del 2,21% rispetto al 2003, raggiungendo un valore complessivo di 9.525 milioni di euro, mentre le importazioni hanno fatto registrare un +5,39% per un valore di 11.349 milioni di euro. Sono alcuni dei dati presentati oggi da Lorenzo Terranova, responsabile dell'ufficio economico e sanitario di Farmindustria, nel corso del convegno sul confronto tra sistema sanitario italiano e statunitense. ''La mancanza di una politica di incentivazione alla ricerca ed allo sviluppo - spiega Terranova - sta facendo perdere competitivita' al paese, che non solo offre meno in termini di tecnologia e cure dei malati, ma vede anche la migrazione all'estero, soprattutto in Germania ed in Inghilterra, di parte della produzione di alcune aziende. La strategia per tornare ad essere competitivi deve passare per una giusta remunerazione dei prodotti, un quadro normativo piu' stabile di quello attuale e maggiori incentivi alla ricerca''. Quanto alla spesa farmaceutica, i dati presentati da Farmindustria stimano per il 2005 un calo della spesa in particolare di quella pubblica, e un aumento di quella privata. ''Se nel 2004 - continua - dove la spesa farmaceutica pubblica e' stata di 11.982 milioni di euro, con un +8% sul 2003, per il 2005 la previsione e' di un calo del 4% con 11.504 milioni di euro. Probabilmente perche' il controllo delle regioni si sta facendo piu' stringente. In aumento invece la spesa privata, che dovrebbe passare da 6.733 milioni di euro nel 2004 a 6.115 nel 2005 con un +1,2%''. In generale rispetto alla spesa sanitaria totale, quella farmaceutica dovrebbe scendere dal 16,6% del 2004 al 15,4% nel 2005, e quella pubblica passare dal 13,5% al 12,4%. ''Sara' inoltre necessario creare dei sistemi di monitoraggio e penalizzazione dei comportamenti scorretti piu' efficaci per una migliore gestione della spesa farmaceutica pubblica - conclude - nel 2004 si e' riusciti a raggiungere l'obiettivo del tetto del 13% in 11 regioni, collocate tutte nel centro nord, mentre molto rimane ancora da fare nel centro sud, soprattutto nel Lazio e nella Sicilia, in cima alla lista con il 16,4% ed il 17%. Probabilmente un ruolo importante lo riveste anche la capacita' di reddito, visto che nelle regioni piu' ricche si preferisce comprare i farmaci privatamente per saltare la fila dal medico generico''.
 
Archivio notizie   

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino
Galleria Roma, 8 - Scala D
61100 Pesaro
Tel. 0721 34802 - Fax 0721 378112
e-mail: info@ordfarmacistips.it
            ordinefarmacistipu@pec.fofi.it

 

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino Copyright 2005

web design: nowhere