Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino

martedì 13 Novembre 2018

 

ricerca avanzata
 
 
Farmacie di turno
 

I turni delle farmacie della provincia vengono aggiornati ogni mese.

 
Farmacie della Provincia
 


L'indirizzario delle Farmacie viene aggiornato semestralmente.

 
Indirizzi utili

Aziende U.S.L., Ospedali, Guardia Medica, Ordini Farmacisti limitrofi, ecc.

 
 

Sanità ultime notizie

26 luglio 2005
Obesità, il punto della situazione

Il decalogo anti-ingrassamento e l'ormone anti-fame

Menu' sani nelle mense di scuole e azienda, le merendine nei distributori sostituite con frutta e verdura, piu' piste ciclabili e pedonali dove tutti possano andare in bicicletta o fare una passeggiata, alimentazione corretta come materia da insegnare, agevolazioni nel fare sport per i ragazzi e gli adulti e promozione dell'allattamento al sen sono questi i punti fondamentali del decalogo che oggi il ministro della Salute, Francesco Storace, ha elencato a Milano alla presentazione della Piattaforma europea sull'alimentazione, l'attivita' fisica e la salute. Storace ha spiegato che non si tratta di imporre ''una dieta di Stato, ma di dare informazioni ai cittadini per sensibilizzarli'', e anche di far partire ''azioni politiche che coinvolgano diversi attori interistituzionali, dai Comuni, ai medici, alle famiglie''. Il messaggio e' chiaro e riassunto dal presidente della Societa' italiana dell'obesita', Michele Carruba. ''L'obesita' e' una malattia che puo' essere controllata, ma da cui non si guarisce, come il diabete - ha spiegato -. Quindi l'unica cosa che possiamo fare e' prevenire'', ovvero spiegare che mangiare in modo corretto e fare movimento aumentano di tantissimo le prospettive di vita. Per questo, la Societa' sta per varare la campagna 'Diecimila passi al giorno', perche' basta fare diecimila passi al giorno, cioe' camminare di buona lena mezz'ora per ridurre di tre volte il rischio di mortalita'. Con il ministero, inoltre , la Sio ha ideato anche una serie di consigli pratici sugli alimenti da consumare ''in relazione anche all'attivita' fisica''.

Si puo' perdere peso inducendo sensazione di sazieta' nel cervello con iniezioni di un ormone intestinale. A scoprirlo gli esperti dell'Imperial College di Londra con i colleghi degli Hammersmith Hospitals NHS Trust. Secondo quanto riferito sulla rivista Diabetes da Steve Bloom, tre iniezioni al giorno, mezz'ora prima dei pasti, dell'ormone ossintomodulina prodotto dal piccolo intestino (intestino tenue), possono far perdere in media 2,3 chilogrammi in quattro settimane; possono inoltre ridurre l'apporto calorico quotidiano. L'ossintomodulina e' un ormone che il piccolo intestino rilascia in presenza di cibo per avvertire il cervello che bisogna 'alzarsi da tavola' perche' si e' mangiato a sufficienza. Gli esperti hanno pensato che dando una mano all'intestino con iniezioni di ossintomodulina che aumentino i livelli naturali dell'ormone, il messaggio potesse arrivare prima e piu' 'chiaro' al cervello, inducendo di conseguenza gli individui a sentirsi satolli prima del tempo e a mangiare meno. Per verificare questa ipotesi gli esperti hanno arruolato 26 individui obesi. A 14 di loro i clinici hanno somministrato tre iniezioni di ossintomodulina mezz'ora prima di ogni pasto. Ai restanti 12 tre iniezioni di placebo (soluzione fisiologica). Il risultato ha dato loro ragione: dopo quattro settimane di iniezioni i 14 individui trattati sono dimagriti in media di 2,3 chili; inoltre gia' dopo la prima iniezione l'introito calorico giornaliero e' sceso mediamente di 170 chilocalorie (kcal) per scendere fino a 250 kcal alla quarta settimana, una riduzione non indifferente per la salute di individui in sovrappeso. Gli individui trattati con placebo sono scesi al massimo di mezzo chilogrammo. Inoltre gli individui trattati con la molecola intestinale hanno riferito di avere meno appetito ma di non sentire meno il piacere del cibo. Questa scoperta e' densa di prospettive, non solo perche' ''l'ossintomodulina e' una molecola naturale quindi virtualmente priva di effetti collaterali ha dichiarato Bloom che ha anche avviato una compagnia spin-out, la Thiakis, per commercializzare questa scoperta e avviare sperimentazioni cliniche su un vasto numero di individui ma anche in quanto puo' essere altamente valida per l'uso generale perche' autosomministrabile''.
 
Archivio notizie   

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino
Galleria Roma, 8 - Scala D
61100 Pesaro
Tel. 0721 34802 - Fax 0721 378112
e-mail: info@ordfarmacistips.it
            ordinefarmacistipu@pec.fofi.it

 

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino Copyright 2005

web design: nowhere