Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino

martedì 13 Novembre 2018

 

ricerca avanzata
 
 
Farmacie di turno
 

I turni delle farmacie della provincia vengono aggiornati ogni mese.

 
Farmacie della Provincia
 


L'indirizzario delle Farmacie viene aggiornato semestralmente.

 
Indirizzi utili

Aziende U.S.L., Ospedali, Guardia Medica, Ordini Farmacisti limitrofi, ecc.

 
 

Sanità ultime notizie

5 settembre 2005
Virus dei Polli

Aumenta l'armamentario normativo e organizzativo dell'Italia contro il pericolo

Aumenta l'armamentario normativo e organizzativo dell'Italia contro il pericolo di una epidemia di influenza dei polli, la malattia che su 120 casi accertati di infezione ha causato 63 morti. Dopo la decisione di introdurre controlli alle frontiere su animali vivi e alimenti, e aver creato una ''rete di protezione farmaceutica'' attraverso la prelazione sull'acquisti di vaccini e antivirali, si passa ad organizzare un controllo ad hoc sulla salute animale, in risposta all'appello della Fao che solo due giorni fa aveva parlato di necessita' di interventi a monte, a livello veterinario. ''Stiamo attrezzando il Paese ad ogni possibile evenienza'', ha detto il ministro che ha riferito al Governo le misure messe in campo finora. Il rischio di pandemia legato all'influenza dei polli ''potrebbe provocare gravi conseguenze''. Per quello che riguarda pero' la situazione italiana Storace si e' detto sicuro di poter ''spendere qualche parola di tranquillita'''. L'Italia infatti ha un'ottima produzione di pollame ed il rischio, ha aggiunto, e' legato solo alle importazioni clandestine, oltre alle migrazioni di uccelli che possono portare la malattia. Questo il piano fino ad ora messo a punto contro l'influenza dei polli. CONTROLLI SUGLI ANIMALI - L'ordinanza urgente firmata la scorsa settimana dal ministro rafforza i controlli all'importazione di animali vivi e di alimenti. Ora sono piu' intensi anche i controlli sui bagagli dei passeggeri ed e' obbligatoria la quarantena per uova e pulcini importati. ETICHETTA OBBLIGATORIA - Un'ordinanza ministeriale prevede l'etichettatura obbligatoria delle carni fresche di volatili da cortile con l'indicazione di origine, allevamento di provenienza, data, numero di lotto dello stabilimento di macellazione e di sezionamento, come gia' avviene per le carni bovine. L'ordinanza sulle misure di polizia veterinaria conferma inoltre l'obbligo di registrazione per gli allevamenti di volatili e introduce misure di quarantena e controllo degli spostamenti degli animali. CENTRO DI CONTROLLO DELlA SANITA' ANIMALE - E' la novita' che arrivera' la prossima settimana quanto il ministero proporra' in Consiglio dei Ministri un decreto legge che prevede, oltre alla nascita del nuovo istituto, il potenziamento degli organici veterinari del ministero e degli organici dei NAS. Lo stesso provvedimento prevedrebbe il rinforzo della sorveglianza umana da parte dei 32 uffici del ministero della Salute presenti in porti e aeroporti. INTENSIFICATI I CONTROLLI DEI NAS - In questi giorni i carabinieri per la sanita' hanno intensificato i controlli sugli alimenti di origine animale di provenienza estera, soprattutto da Paesi a rischio di influenza aviaria. I controlli riguardano depositi, nodi di smistamento, sistemi di trasporto e somministrazione agli utenti. DIRITTO DI PRELAZIONE SUI VACCINI - L'Italia si e' aggiudicata il diritto alla fornitura di circa 36 milioni di dosi di vaccino contro il virus che sara' responsabile di una futura pandemia di influenza. Il ministero ha infatti stipulato contratti da 5,4 milioni, validi fino al 2010 con le tre grandi aziende farmaceutiche (Aventis-Sanofi, Chiron e Solvay) impegnate nella produzione del futuro vaccino anti-pandemia. I contratti offrono cosi' una garanzia di prelazione, e quindi della disponibilita' del vaccino anti-pandemia in Italia nel momento in cui l'arrivo della pandemia dovesse essere ufficialmente dichiarato dall'Organizzazione Mondiale della Sanita' (OMS) NECESSARI 40 MILIONI PER I FARMACI - Nel frattempo il ministero ha gia' acquistato oltre 185.000 cicli di terapia utili ad una prima risposta di emergenza. L'intenzione del ministero, ha comunque spiegato Storace, e' acquistare farmaci sufficienti per il dieci per cento della popolazione italiana (circa sei milioni di cittadini). La spesa stimata e' di oltre 40 milioni di euro.
 
Archivio notizie   

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino
Galleria Roma, 8 - Scala D
61100 Pesaro
Tel. 0721 34802 - Fax 0721 378112
e-mail: info@ordfarmacistips.it
            ordinefarmacistipu@pec.fofi.it

 

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino Copyright 2005

web design: nowhere