Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino

mercoledì 14 Novembre 2018

 

ricerca avanzata
 
 
Farmacie di turno
 

I turni delle farmacie della provincia vengono aggiornati ogni mese.

 
Farmacie della Provincia
 


L'indirizzario delle Farmacie viene aggiornato semestralmente.

 
Indirizzi utili

Aziende U.S.L., Ospedali, Guardia Medica, Ordini Farmacisti limitrofi, ecc.

 
 

Sanità ultime notizie

6 marzo 2006
Diagnosi precoce

Aumenta le chances di sopravvivenza dell'80%

La diagnosi precoce di cancro ai polmoni aumenta le chances di sopravvivenza del paziente dell'80%. Per eseguirla bastano alcuni secondi e la TAC spirale, un'apparecchiatura presente in molti ospedali italiani che permette di 'scovare' lesioni anche di soli 2-3 millimetri. E' quanto emerso oggi all'Istituto Nazionale Tumori Regina Elena (IRE) di Roma, in occasione della presentazione dei dati di uno studio internazionale che coinvolge da quattro anni anche il centro romano. Infatti, ha spiegato il direttore scientifico del Regina Elena Francesco Cognetti, la Tac spirale permette nell'85% dei casi di rilevare la presenza di un tumore quando e' ancora al primo stadio di crescita, quindi quando le chances di sopravvivenza del paziente a cinque anni dalla diagnosi sono dell'80%. Una grande conquista, visto che complessivamente le possibilita' di sopravvivenza a cinque anni per carcinoma ai polmoni non superano l'11-14%. Il cancro al polmone, ha spiegato Cognetti, con circa 30.000 morti e 35-40 mila nuovi casi l'anno in Italia, rimane il tumore piu' letale. ''La chirurgia - ha spiegato inoltre Francesco Facciolo, direttore di chirurgia toracica dell'IRE - riveste un ruolo fondamentale nella lotta a questo tumore, ma purtroppo si rivolge solo ai pazienti scoperti in fase precoce (I-II stadio di malattia)''. C'e' ancora molto da fare per incrementare i casi diagnosticati precocemente, ha proseguito Facciolo, ''perche' complessivamente, considerando i tumori scoperti a tutti gli stadi di sviluppo, la sopravvivenza a cinque anni rimane intorno al 14-15% dei casi''. La prima arma per vincere questa forma di cancro e', dunque, la diagnosi precoce, hanno ribadito gli esperti, e i dati su quasi 30 mila soggetti dello studio internazionale coordinato dall'International Early Lung Cancer Action Project (iELCAP) lo dimostrano, promuovendo la TAC spirale a miglior mezzo oggi a disposizione per diagnosticare tumori invisibili alla semplice radiografia al torace. Lo studio, che in Italia ha coinvolto 1973 persone tra 55 e 69 anni considerate ad alto rischio perche' fumatori o ex fumatori di lungo corso (20 sigarette al di' per 10 anni o 40 per cinque), mostra che la TAC spirale e' sensibile e accurata nella diagnosi, permettendo di scoprire tumori in fase precoce di crescita e quindi operabili. La Tac spirale, che va sostituendo quella convenzionale, e' un esame semplice ma sofisticat la macchina guarda tutto il volume del polmone e puo' trovare noduli anche inferiori a 5 millimetri. L'idea, ha spiegato Salvatore Giunta del servizio di Radiologia e Diagnostica che coordina per l'IRE lo studio IELCAP, e' di arrivare un giorno a screening periodici della popolazione ad alto rischio (soprattutto i fumatori ma anche persone con familiarita' per la malattia) come si fa oggi per altre neoplasie. ''A Roma abbiamo deciso di intraprendere un'azione seria e importante contro questa malattia - ha dichiarato Cognetti - e in collegamento anche con le altre istituzioni oncologiche italiane intendiamo combatterla a tutto tondo, dalla prevenzione primaria, con la lotta al fumo, alla secondaria, con un ampio progetto di diagnosi precoce per le persone ad alto rischio, fino alla terapia che diventera' sempre piu' mirata per il singolo paziente''.
 
Archivio notizie   

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino
Galleria Roma, 8 - Scala D
61100 Pesaro
Tel. 0721 34802 - Fax 0721 378112
e-mail: info@ordfarmacistips.it
            ordinefarmacistipu@pec.fofi.it

 

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino Copyright 2005

web design: nowhere