Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino

mercoledì 14 Novembre 2018

 

ricerca avanzata
 
 
Farmacie di turno
 

I turni delle farmacie della provincia vengono aggiornati ogni mese.

 
Farmacie della Provincia
 


L'indirizzario delle Farmacie viene aggiornato semestralmente.

 
Indirizzi utili

Aziende U.S.L., Ospedali, Guardia Medica, Ordini Farmacisti limitrofi, ecc.

 
 

Sanità ultime notizie

12 marzo 2018
Dal Convegno di Jesi sulla Legge Concorrenza emerge l'attacco frontale all'ENPAF da parte di Federdfarma

Il Presidente Cossolo non usa mezzi termini: "Così l'ENPAF non va bene!"

Grande affluenza di partecipanti (gremita in ogni ordine di posti la sala “Giampaolo Zecchini” della Cooperativa Farmacentro nella sede di Jesi, intitolata a Sandro Cerni) per il Convegno organizzato da Federfarma Ancona “Passaggio di fase della Farmacia: le opportunità e le prospettive dopo la Legge 124/2017 sulla Concorrenza”. Dopo i saluti di rito del Presidente di Federfarma Ancona Luigi Galatello, del Presidente di Farmacentro Claudio Falini, che ha fatto gli onori di casa, del Presidente di Federfarma Marche Pasquale D’Avella e del Presidente dell’Ordine dei Farmacisti di Ancona Piero Maria Calcatelli, i lavori sono subito entrati nel vivo, guidati dalla regia del giornalista di settore Alessandro Santoro nelle vesti di moderatore. I temi tecnici affrontati sono stati davvero tanti, a partire da quelli portati sul tavolo dal prof. Massimo Luciani, che si è soffermato sulle interpretazioni del parere del Consiglio di Stato riguardo la Legge 124: “Si può sostenere – ha detto - che in ogni caso il Consiglio di Stato, per quanto apparentemente favorevole alla svolta liberista, preservi il concetto di farmacia inserita a pieno titolo nel SSN e quindi indipendente, dal punto di vista professionale e della tutela della Salute Pubblica, da logiche esclusivamente di mercato”. Quindi, sono intervenuti i cosiddetti “tecnici”, nello specifico l’Avvocato Stefano Lucidi prima e i Commercialisti Marcello Tarabusi e Giovanni Trombetta, rispettivamente dei due grandi studi Sediva e Guandalini, che sono entrati nel merito delle tipologie di società cui fare riferimento, con tutti i pro e i contro dei vari casi, portando anche degli esempi pratici di quanto si è cominciato a fare in giro per lo stivale (dove soprattutto si vedono acquisizioni di farmacie in regime fallimentare). Il vero cuore del Convegno è però da ricercarsi a latere del filo conduttore, e cioè nella presenza di Marco Cossolo, Presidente di Federfarma, e Silvia Pagliacci, Presidente SUNIFAR, soffermatisi entrambi sul lavoro svolto nei primi 9 mesi del loro mandato. Ma ad emergere con molta forza è stato lo snodo cruciale ENPAF: “Una cosa è certa – ha ribadito con estrema decisione Cossolo – così come vanno oggi le cose, l’ENPAF non va bene, per quanto esistano correnti di pensiero diverse in questa stessa sala (Tarabusi e Trombetta, ndr). E’ assurdo pensare che esista un tesoretto bloccato di 15 milioni, derivante dallo 0,15% di Euro pagati dalle farmacie che la Fondazione si tiene, non si sa per quali scopi, quando si potrebbero utilizzare per molte cose. E, inoltre, il fatto che ai Titolari non venga riconosciuto il versamento dello 0.90% in aggiunta a quello della quota annuale è assolutamente ingiusto. Se da una parte è vero che lo 0.90% è sancito da una legge, è altrettanto vero che le leggi sbagliate si possono provare a cambiare e noi lotteremo per questo. Così come in ambito di riforma dell’ENPAF – ha concluso il piemontese - non siamo d’accordo con la volontà del Presidente Croce di incontrare le varie parti interessate in incontri singoli: la discussione ha bisogno di tutti gli interlocutori seduti attorno al medesimo tavolo e il Presidente della FOFI Mandelli, che è allineato con noi, mi ha promesso che al più presto questo incontro collegiale sarà realizzato … anche perché, se così non fosse, andremo fino in fondo e non avremo alcuna esitazione a rendere pubblico il dissenso di Federfarma per la mancata risposta alla promessa fatta”. Incisivo anche il commento di Silvia Pagliacci: “Se per i Titolari l’ENPAF non funziona bene, per i Rurali il problema è ancora maggiore visto che incide proporzionalmente di più nei bilanci delle piccole farmacie”. 
 
Archivio notizie   

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino
Galleria Roma, 8 - Scala D
61100 Pesaro
Tel. 0721 34802 - Fax 0721 378112
e-mail: info@ordfarmacistips.it
            ordinefarmacistipu@pec.fofi.it

 

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino Copyright 2005

web design: nowhere