Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino

venerdì 16 Novembre 2018

 

ricerca avanzata
 
 
Farmacie di turno
 

I turni delle farmacie della provincia vengono aggiornati ogni mese.

 
Farmacie della Provincia
 


L'indirizzario delle Farmacie viene aggiornato semestralmente.

 
Indirizzi utili

Aziende U.S.L., Ospedali, Guardia Medica, Ordini Farmacisti limitrofi, ecc.

 
 

Sanità ultime notizie

12 aprile 2006
Il dopo Elezioni della Sanità

Un'agenda fitta di impegni quella del prossimo ministro della Salute

Un'agenda gia' fitta di impegni, quella del prossimo ministro della Salute, se seguira' le indicazioni che gli arrivano dagli operatori del settore che mettono sul tavolo i temi in sospeso, categoria per categoria. Prezzi dei farmaci, ruolo delle professioni, fondi per il servizio e ricerca vengono indicate come le questioni cardine. A parlare sono i rappresentanti delle maggiori associazioni che operano nel mondo della salute pubblica. MEDICI: ORDINI DA RIFORMARE E IMPEGNO PER ACCESSO A CURE Oltre il 70% dei medici italiani lavora per il servizio pubblic le vicende della categoria sono cosi' strettamente legate alle condizioni del servizio sanitario nazionale. Per questo il neo presidente della Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici, Amedeo Bianco, chiede che il nuovo esecutivo garantisca il Servizio ''consapevoli delle difficolta' economiche del paese e dei problemi di sostenibilita'. Serve un quadro di certezze: finanziamenti e condizioni giuridiche e istituzionali. E non solo per il posto di lavoro ma anche perche' il servizio sanitario deve mantenere le sue caratteristiche di equita', garantendo l'accessibilita'''. In questo contesto la Fnomceo chiede la riforma degli Ordini: ''serve - ha detto Bianco - dare loro la capacita' di operare in termini di appropriatezza ed efficacia''. E Bianco indica anche un lavoro da svolgere con il nuovo esecutivo sulla formazione dei medici: piu' collegamento con la professione e ingresso di nuove materie nei corsi di studio come l'antropologia e la comunicazione, l'etica, la gestione delle risorse. FARMACISTI: NO A SUPERMARKET, FINE SCONTI MA UN PREZZO UNICO Giorgio Siri, presidente della Federfarma pone al nuovo governo due temi che in questi mesi hanno scaldato il dibattito attorno a questa categoria professionale. ''Non vogliamo la fuoriuscita del farmaco dalle farmacie - ha detto Siri - e chiediamo con premura l'apertura del tavolo di confronto con gli industriali e farmacisti''. Un tavolo per affrontare anche la questione del prezzo dei farmaci di fascia C, quelli a carico dei cittadini, per i quali e' stato introdotto il sistema di sconti. ''E' un meccanismo da superare mentre va reintrodotto un prezzo unico su tutto il territorio nazionale cercando di risolvere - ha aggiunto Siri - il problema a monte'' e cioe' al momento della decisione dei prezzi, che oggi avviene liberamente da parte delle aziende produttrici. Queste potranno il primo gennaio prossimo, dopo una sosta di due anni, applicare gli aumenti ai listini di prodotti che restano fra i piu' alti in Europa. L'ultima richiesta al nuovo governo e' quella generale di ''guardare - ha concluso Siri - la garanzia della salute piu' sotto l'aspetto sanitario e meno sotto il profilo economico''. INDUSTRIALI: SOSTENERE RICERCA FARMACEUTICA MADE IN ITALY Gli industriali auspicano che si continui nella direzione presa: ''la questione di maggior rilevo - ha detto Sergio Dompe', presidente della Farmindustria - e' l'approccio al farmaco raggiunto con il lavoro dell'Aifa e con gli ultimi provvedimenti. I medicinali non sono un elemento di spesa ma un valore sociale collegato alla ricerca e all'appropriatezza delle cure''. Sul piatto della ricerca farmaceutica made in Italy ci sono i contratti di programma: accordi che in tutto metteranno a disposizione da parte delle aziende farmaceutiche un miliardi di euro per prossimo triennio. Ben 52 progetti sono stati autorizzati dal Miur e sono 33 i farmaci italiani in fase di sviluppo internazionale. ''Indipendente dalla ripresa degli investimenti da parte delle aziende internazionali - ha aggiunto Dompe' - si tratta di un grande patrimonio da seguire con attenzione e coerenza. Per il settore serve continuita' nel sostegno alla ricerca e nello sviluppo al dialogo, riconoscendo all'Agenzia per il farmaco il ruolo di punto di equilibrio fra industrie e regioni''. SINDACATI: CANDIDATI COME AGO DELLA BILANCIA. I medici di famiglia mettono al primo posto dell'agenda del governo e non solo del futuro ministro della Salute la questione Sanita': ''servono piu' risorse - ha detto il segretario della Fimmg, Mario Falconi - serve risolvere la questione della medicina del territorio e affrontare il tema della non autosufficienza''. Ed Armando Masucci, segretario generale di Federazione Medici UIL FPL, indica la necessita' di certezze e continuita'. ''Solo il sindacato puo' garantire la necessaria stabilita', avendo da sempre a sue spese imparato a non considerare mai un Governo amico'' ha affermato il sindacalista.
 
Archivio notizie   

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino
Galleria Roma, 8 - Scala D
61100 Pesaro
Tel. 0721 34802 - Fax 0721 378112
e-mail: info@ordfarmacistips.it
            ordinefarmacistipu@pec.fofi.it

 

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino Copyright 2005

web design: nowhere