Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino

mercoledì 12 Agosto 2020

 

ricerca avanzata
 
 
Farmacie di turno
 

I turni delle farmacie della provincia vengono aggiornati ogni mese.

 
Farmacie della Provincia
 


L'indirizzario delle Farmacie viene aggiornato semestralmente.

 
Indirizzi utili

Aziende U.S.L., Ospedali, Guardia Medica, Ordini Farmacisti limitrofi, ecc.

 
 

Sanità ultime notizie

15 luglio 2020
Stupefacenti in ricetta Dem: incertezze operative per farmacie. Criticità su obbligo posologia

Articolo tratto da Farmacista33

Dopo la modifica deliberata da Aifa del regime di dispensazione dei medicinali contenenti tramadolo (da solo e/o in associazione), che ha visto l'introduzione di una durata massima di 30 giorni per le ricette non ripetibile (Rnr), dalle farmacie sono state segnalate diverse criticità, che riguardano anche, più in generale, alcuni dubbi interpretativi relativi alle ricette dematerializzate per medicinali stupefacenti. Sul punto, è arrivata una nota di Federfarma, che ha segnalato a Ministero della Salute e Mef disomogeneità applicative sul territorio nazionale, soprattutto in relazione all'obbligatorietàÌ di alcuni elementi prescrittivi, con particolare riferimento all'indicazione della posologia.

Caos con disposizioni regionali: incertezze su obbligo posologia in ricetta

Un primo punto a essere segnalato è l'applicazione della ricetta dematerializzata - oggetto di una circolare del Mef e del Ministero della salute, come misura di contenimento del contagio da Covid-19 - che ha determinato «dubbi interpretativi» ma anche «disomogeneitàÌ applicative sul territorio nazionale». In particolare, scrive Federfarma, posta la cornice nazionale di riferimento, «le singole regioni hanno impartito ulteriori disposizioni» e, nel dettaglio, «da diverse amministrazioni eÌ stata prevista l'indicazione obbligatoria della posologia anche per prescrizioni di medicinali stupefacenti della sezione D, mentre non risultano disposizioni di legge o regolamentari che impongano al medico di indicarla». D'altra parte, lo stesso «sistema informatico relativo alla ricetta dematerializzata non prevede nessun blocco». Una criticità non da poco, dal momento che si tratta di «una categoria di medicinali largamente prescritta dai medici», con la conseguenza che «non corrette indicazioni operative sono suscettibili di avere impatti negativi ancor maggiori, sia per i farmacisti sia per gli assistiti». E se «tale formalismo potrebbe essere auspicabile - come ebbe a scrivere negli anni passati la Regione Veneto - ai fini del controllo della coerenza delle confezioni prescritte con il limite di legge (30 giorni di terapia, l. 405/2001)», «una sua eventuale mancanza non può pregiudicare la validità della ricetta e nessun addebito o contestazione possono essere formulati nei confronti del farmacista che abbia dato corso alla spedizione della ricetta carente del predetto elemento». Da qui la richiesta di «chiarimento», veicolata tramite lettera a Mef e Ministero salute, «per fornire certezza operativa alle farmacie e evitare disomogeneitaÌ assistenziali sul territorio nazionale».

Tramadolo, il consiglio: verificare coerenza tra prescrizione e limite di 30 giorni

Ma tra i nodi che stanno generando criticità c'è anche quello relativo al tramadolo, oggetto di recente di una determina Aifa (GU n. 162 del 29 giugno), che ha «stabilito che le prescrizioni, soggette a Ricetta non ripetibile-Rnr, non possono avere una cura di durata superiore a 30 giorni. Anche a tale proposito, si rileva che, non essendo obbligatoria l'indicazione della posologia per le ricette non ripetibili, tale elemento nelle prescrizioni di tramadolo potrebbe mancare. Tuttavia, laddove il medico abbia apposto sulla ricetta anche la posologia, si raccomanda di controllare se il numero di confezioni prescritte sia coerente con il limite di terapia di 30 giorni».
 
Archivio notizie   

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino
Galleria Roma, 8 - Scala D
61100 Pesaro
Tel. 0721 34802 - Fax 0721 378112
e-mail: info@ordfarmacistips.it
            ordinefarmacistipu@pec.fofi.it

Privacy Policy  

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino Copyright 2019

Cookie Policy