Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino

venerdì 22 Ottobre 2021

 

ricerca avanzata
 
 
Farmacie di turno
 

I turni delle farmacie della provincia vengono aggiornati ogni mese.

 
Farmacie della Provincia
 


L'indirizzario delle Farmacie viene aggiornato semestralmente.

 
Indirizzi utili

Aziende U.S.L., Ospedali, Guardia Medica, Ordini Farmacisti limitrofi, ecc.

 
 

Sanità ultime notizie

15 luglio 2021
Green pass, sottosegretario Costa: riflessione in corso, non occorre copiare modello francese

Articolo tratto da Farmacista33

«Sento parlare di modello francese, ma semmai si tratta di ampliare quello italiano. Per Rsa, matrimoni, stadi, fiere e congressi è già previsto l'utilizzo del green pass in Italia, così come l'obbligo vaccinale per i sanitari. Non credo che siamo nelle condizioni di dover rincorrere qualcuno, dobbiamo fare una valutazione. Prevedo che già nella prossima settimana la discussione possa arrivare a una sintesi e a una decisione». Così il sottosegretario alla Salute Andrea Costa in un intervento su Radio Cusano Campus. Ferve, infatti, la discussione sulla opportunità o meno di estendere le prerogative del certificato verde, dopo che la Francia ha messo mano a provvedimenti drastici che penalizzano fortemente la vita sociale dei cittadini tuttora non vaccinati. «Estendere l'utilizzo del green pass, per esempio, ai mezzi di trasporto a lunga percorrenza può essere una buona soluzione», prosegue Costa. «Nei teatri e nei cinema è prevista una limitazione nella capienza, penso che ampliare la capienza e introdurre l'accesso solo con green pass possa essere un'opportunità. Ma arrivare a mettere il green pass per andare al bar o al ristorante stante la situazione attuale mi sembra eccessivo». Quanto ai parametri sanitari su cui orientare le scelte del governo, devono cambiare? Per il sottosegretario sì: «Non possiamo continuare ad avere come parametro di riferimento il numero dei contagi. Oggi lo scenario è cambiato, dobbiamo valutare con attenzione le ospedalizzazioni e l'occupazione delle terapie intensive».
«In una fase caratterizzata da un livello importante di vaccinazione è ragionevole che nei cambi di colore e nelle conseguenti misure di contenimento pesi di più il tasso di ospedalizzazione rispetto agli altri indicatori», ha dichiarato, da parte sua, il ministro della Salute Roberto Speranza, in occasione di un incontro con i ministri di Germania, Portogallo e Slovenia, patrocinato dalla nuova presidenza slovena del Consiglio Ue.

Indice Rt in aumento

In Italia l'indice Rt è a 0.91, in aumento rispetto alla scorsa settimana quando si attestava a 0.66. È quanto apprende Adnkronos Salute dalla riunione della cabina di regia per il monitoraggio Covid. In crescita la circolazione della variante Delta, si sottolinea nella bozza del report Iss-ministero della Salute. In pratica il monitoraggio relativo alla settimana 5-11 luglio rileva che 19 tra Regioni e Province autonome sono da considerare a rischio epidemico moderato e solo due (Trento e Valle d'Aosta) a rischio basso. Gli esperti della cabina di regia sottolineano che l'impatto del Covid «rimane minimo con tassi di occupazione in area medica e terapia intensiva ancora in lieve diminuzione». Inoltre «la trasmissibilità sui soli casi sintomatici aumenta rispetto alla settimana precedente, sebbene sotto la soglia epidemica, espressione di un aumento della circolazione virale principalmente in soggetti giovani e più frequentemente asintomatici».
La variante delta, non è una novità, circola molto in Europa, Italia compresa; si tratta di una situazione da monitorare con attenzione ma che per il momento non ha avuto, nel nostro Paese, gravi conseguenze di carattere sanitario. La bozza del report evidenzia che «nessuna Regione o provincia autonoma supera la soglia critica di occupazione dei posti letto in terapia intensiva o area medica. Il tasso di occupazione in terapia intensiva è del 2%, con una diminuzione nel numero di persone ricoverate che passa da 187 (al 6 luglio) a 157 (al 13 luglio). Il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale rimane al 2%. Il numero di persone ricoverate in queste aree passa da 1.271 (6 luglio) a 1.128 (13 luglio)».
 
Archivio notizie   

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino
Galleria Roma, 8 - Scala D
61100 Pesaro
Tel. 0721 34802 - Fax 0721 378112
e-mail: info@ordfarmacistips.it
            ordinefarmacistipu@pec.fofi.it

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino Copyright 2021

Cookie Policy