Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino

domenica 22 Luglio 2018

 

ricerca avanzata
 
 
Farmacie di turno
 

I turni delle farmacie della provincia vengono aggiornati ogni mese.

 
Farmacie della Provincia
 


L'indirizzario delle Farmacie viene aggiornato semestralmente.

 
Indirizzi utili

Aziende U.S.L., Ospedali, Guardia Medica, Ordini Farmacisti limitrofi, ecc.

 
 

SanitÓ ultime notizie

26 luglio 2006
Il nuovo sciopero delle farmacie

Il servizio Ŕ comunque garantito

Tutta Italia fa i conti con la serrata delle farmacie che protestano contro le misure introdotte dal decreto Bersani. I 16.500 esercizi privati chiuderanno i battenti e se l'adesione sara' la stessa della protesta messa in atto lo scorso 19 luglio (93% adesione), resterÓ aperta una farmacia su 6. Saranno in tutto 2.900 (di cui 1.500 private di turno e 1.400 comunali) contro le 17.900 (16.500 private) che operano quotidianamente in tutta Italia. Al black out hanno dato la loro adesione anche le farmacie rurali. Associazioni e cittadini vista la riduzione dei servizi temono disagi per gli utenti, ma i farmacisti decisi a sostenere le loro ragioni indosseranno il camice bianco e scenderanno in piazza nel centro di Roma per chiedere tra l'altro di restringere la lista dei farmaci da banco da vendere fuori farmacia, eliminare l'obbligo della presenza del farmacista nei servizi commerciali e di eliminare la categorie dei farmaci Sop (senza obbligo di prescrizione) dalla liberalizzazione. La possibilita' di aprire una procedura di valutazione del comportamento delle farmacie se gli esercizi di turno non garantiranno l'apertura e' stata annunciata oggi anche dal presidente della Commissione di garanzia sugli scioperi nei servizi pubblici essenziali, Antonio Martone. L'avvertimento arriva dopo l'altola' di ieri quando il garante ha contestato il mancato preavviso dello sciopero. ''Ci auguriamo - ha detto Martone - che i farmacisti si adeguino alle nostre indicazioni. Ieri abbiamo contestato solo il mancato preavviso per lo sciopero (saranno aperte le farmacie comunali e quelle di turno, ndr). Se non lo faranno apriremo una procedura di valutazione del comportamento. Avranno 30 giorni per fornirci le loro giustificazioni''. La sanzione prevista a fronte di questi comportamenti in violazione delle regole sugli scioperi va dai 2.500 ai 50.000 euro. ''Ma la sanzione - spiega - puo' essere comminata solo all'organizzazione che ha proclamato lo sciopero. Non puo' essere data ai singoli farmacisti''. Levata di scudi contro la protesta da parte delle associazione dei consumatori. Secondo il Codici ''la protesta e' solo un mezzo per proteggere gli annosi privilegi di cui questa lobby ha sempre goduto''. Intanto alla procura della Repubblica di Roma il Codacons ha depositato un esposto contro i farmacisti per segnalare i manifesti comparsi per le strade di Roma firmati 'Comitato dei farmacisti titolari contro il decreto Bersani'. L'associazione chiede di accertare se ci siano gli stremi per i reati di affissione abusiva e stampa clandestina. I disagi maggiori domani dovranno affrontarli le regioni del Sud dove il servizio delle farmacie comunali e' limitato: basti pensare che in tutta la Calabria ce ne sono solo 2. ''Garantire in questi difficili frangenti il servizio farmaceutico che, vale la pena ricordare, attiene alla stessa esistenza della popolazione, e' stato e restera', una delle caratteristiche fondamentali della missione delle Farmacie Pubbliche - ha commentato il presidente dell'Assofarm, l'associazione che riunisce le farmacie comunali, Venanzio Gizzi. Un richiamo al buon senso dei farmacisti per evitare lo sciopero e' arrivato dal sottosegretario alla salute Antonio Gaglione. Mentre la parlamentare azzurra Chiara Moroni, annuncia la propria adesione "da parlamentare e da farmacista" alla protesta contro il decreto sulla competitivita'. Saracinesche aperte domani, secondo quanto annunciato dal direttore commerciale del gruppo Unicom, Carlo Alberto Buttarelli, per la farmacia dell'ipermercato Emisfero della zona est di Vicenza, che, primo in Italia, aveva messo in pratica i contenuti del decreto Bersani sulla competitivita' che offrono la possibilita' anche ai centri commerciali di vendere farmaci da banco.
 
Archivio notizie   

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino
Galleria Roma, 8 - Scala D
61100 Pesaro
Tel. 0721 34802 - Fax 0721 378112
e-mail: info@ordfarmacistips.it
            ordinefarmacistipu@pec.fofi.it

 

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino Copyright 2005

web design: nowhere