Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino

sabato 17 Novembre 2018

 

ricerca avanzata
 
 
Farmacie di turno
 

I turni delle farmacie della provincia vengono aggiornati ogni mese.

 
Farmacie della Provincia
 


L'indirizzario delle Farmacie viene aggiornato semestralmente.

 
Indirizzi utili

Aziende U.S.L., Ospedali, Guardia Medica, Ordini Farmacisti limitrofi, ecc.

 
 

Sanità ultime notizie

23 agosto 2006
AIDS: la ricerca compie un importante passo avanti.

Scoperto il meccanismo d'attacco dell' HIV.


Boston - Il meccanismo con cui l'Hiv elude le difese naturali dell'organismo contro le infezioni virali e' stato scoperto da un gruppo di ricercatori del Massachusetts General Hospital, Stati Uniti, e del Doris Duke Medical Research Institute di Durban, Sudafrica.
L'Hiv neutralizza i linfociti T inviati a combatterlo agendo su un interruttore molecolare di queste cellule e innescando un processo cellulare chiamato PD-1 (programmed death-1) che porta all'inibizione di molte funzioni dei linfociti.
I ricercatori, in laboratorio, sono riusciti a bloccare questo interruttore, ridurre il il PD-1 e ripristinare la funzionalita' delle cellule T.
La ricerca e' stata condotta su campioni di sangue prelevati da 71 soggetti che avevano recentemente contratto l'Hiv ma che non avevano ancora cominciato nessuna terapia.
Modificando i farmaci attualmente disponibili si potrebbe ottenere lo stesso effetto, tuttavia gli studiosi sostengono ci sia bisogno di altri test di sicurezza perche' i farmaci potrebbero provocare effetti collaterali molto dannosi.
''E' indispensabile esplorare tutte le conseguenze dell'alterazione di un interruttore immunitario - ha detto Bruce Walker, a capo del team di ricerca - operazione che, in linea teorica, comporta seri problemi immunologici.
Per quanto riguarda il trattamento farmacologico, dobbiamo purtroppo dire che non esiste ancora una terapia che tocchi esclusivamente i linfociti T che si attivano contro l'Hiv''. Il monitoraggio del PD-1 puo' portare a una nuova terapia piu' ricca di quella attualmente proposta, che si limita a contare il numero dei linfociti T per decidere quando cominciare il trattamento antivirale.
''In questo modo - ha detto Walker - potremo saperne molto di piu' sul progresso della malattia e determinare in modo piu' preciso le cure di cui hanno bisogno i soggetti infetti''. Nuove terapie e addirittura un nuovo vaccino potrebbero essere messe in campo gia' entro il prossimo decennio.

FONTE: AGI SALUTE.
 
Archivio notizie   

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino
Galleria Roma, 8 - Scala D
61100 Pesaro
Tel. 0721 34802 - Fax 0721 378112
e-mail: info@ordfarmacistips.it
            ordinefarmacistipu@pec.fofi.it

 

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino Copyright 2005

web design: nowhere