Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino

mercoledý 19 Settembre 2018

 

ricerca avanzata
 
 
Farmacie di turno
 

I turni delle farmacie della provincia vengono aggiornati ogni mese.

 
Farmacie della Provincia
 


L'indirizzario delle Farmacie viene aggiornato semestralmente.

 
Indirizzi utili

Aziende U.S.L., Ospedali, Guardia Medica, Ordini Farmacisti limitrofi, ecc.

 
 

SanitÓ ultime notizie

4 settembre 2006
Scompenso cardiaco: nuove aspettative dalla resincronizzazione.

Nuovi pacemaker biventricolari riducono il rischio di morte.



Roma - Nuove conferme a supporto della terapia di resincronizzazione cardiaca (CRT) dal Congresso dell'European Society of Cardiology di Barcellona.
Una nuova analisi dei risultati dello studio CARE-HF (CArdiac REsynchronization in Heart Failure) dimostra che la terapia di resincronizzazione cardiaca, associata alla terapia medica standard dello scompenso cardiaco - resa possibile da pacemaker avanzati detti anche 'biventricolari' - riduce il rischio di morte per scompenso cardiaco del 45% di morte cardiaca improvvisa del 53%.
Dati interessanti, se si considera che la patologia colpisce solo in Europa 14 milioni di persone; in Italia, ci sono circa 500.000 pazienti, con 100.000 morti l'anno e una spesa sanitaria di 625 milioni di euro l'anno.
 Nonostante i benefici della CRT pero' - si legge in una nota della Medtronic Italia - solo il 5% dei pazienti eligibili attualmente e' trattato con questa terapia.
Inoltre, la CRT e' efficace anche per i pazienti che soffrono di diabete oltre che di scompenso, con una riduzione della mortalita' per ogni causa del 39% nei diabetici e nel 40% nei non diabetici; tale dato e' particolarmente rilevante per la grande frequenza di questa comorbilita', perche' i pazienti diabetici hanno un rischio fino a cinque volte superiore di sviluppare malattie cardiovascolari.
Spiega il dr. Maurizio Lunati, Direttore della Struttura Complessa di Elettrofisiologia, Dipartimento Cardiologico "A. De Gasperis" dell'Ospedale Niguarda Ca' Granda di Milano: "Dai dati precedenti di CARE-HF sapevamo gia' che la CRT migliora la sopravvivenza nei pazienti con scompenso cardiaco.
Con questi nuovi dati, abbiamo la prova che la CRT offre benefici anche ai pazienti affetti da scompenso cardiaco con diverse comorbilita'".
La CRT resincronizza la contrazione dei ventricoli del cuore inviando impulsi elettrici al muscolo cardiaco, aiutandolo in tal modo a pompare sangue piu' efficientemente nell'organismo.
Un pacemaker convenzionale stimola esclusivamente il lato destro del cuore, avendo effetti solo sul ritmo cardiaco.
La CRT trasmette stimoli elettrici ad entrambi i lati del cuore resincronizzando la contrazione e quindi migliorando la sua azione di pompa.

FONTE: AGI SALUTE

 
Archivio notizie   

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino
Galleria Roma, 8 - Scala D
61100 Pesaro
Tel. 0721 34802 - Fax 0721 378112
e-mail: info@ordfarmacistips.it
            ordinefarmacistipu@pec.fofi.it

 

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino Copyright 2005

web design: nowhere