Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino

sabato 21 Luglio 2018

 

ricerca avanzata
 
 
Farmacie di turno
 

I turni delle farmacie della provincia vengono aggiornati ogni mese.

 
Farmacie della Provincia
 


L'indirizzario delle Farmacie viene aggiornato semestralmente.

 
Indirizzi utili

Aziende U.S.L., Ospedali, Guardia Medica, Ordini Farmacisti limitrofi, ecc.

 
 

Sanitą ultime notizie

26 settembre 2006
Truffa a Cittą di Castello

I Nas dell'Umbria hanno denunciato a piede libero 26 medici

I carabinieri del Nas dell'Umbria hanno denunciato a piede libero 26 medici di medicina generale convenzionati con l'Azienda Usl 1 di Citta' di Castello per irregolarita' nella prescrizione di un farmaco antitrombotico, a base di clopidogrel. In particolare sono accusati di avere prescritto agli assistiti il prodotto, a carico del servizio sanitario regionale, in assenza del piano terapeutico, di avere indicato falsamente sulle ricette la sigla che determina la gratuita' per patologia e di avere cosi' arrecato un danno all'ente pubblico stimato finora in circa 15 mila euro. Le ipotesi di reato ipotizzate vanno dall'abuso d'ufficio, alla falsita' ideologica in certificazioni, alla truffa. I medici sono stati inoltre segnalati alla procura regionale per l'Umbria della Corte dei conti. L'indagine e' stata condotta dagli ispettori sanitari del Nas carabinieri dell'Umbria, guidato dal luogotenente Orazio Pellegrini, in collaborazione con i militari della compagnia di Gubbio. E' stata avviata nel maggio scorso presso il servizio farmaceutico dell'Azienda Usl di Citta' di Castello nei confronti dei medici di medicina generale di Citta' di Castello, Gualdo Tadino, Gubbio, San Giustino Umbro, Fossato di Vico, Umbertide, Santa Maria Tiberina e Sigillo. Gli accertamenti hanno riguardato la corretta applicazione delle modalita' di prescrizione del farmaco antitrombotico a base di clopidogrel soggetto - hanno spiegato gli investigatori - a quanto previsto nella nota Aifa 9/bis del ministero della salute recepita in una delibera della Regione. Disposizioni che prevedono - sempre in base a quanto si e' appreso - che il farmaco sia prescritto in base a un piano terapeutico realizzato in strutture ospedaliere specializzate. L'ipotesi dei carabinieri del Nas e' comunque che le presunte irregolarita' siano state compiute dai medici per semplificare ai pazienti le modalita' di accesso al farmaco e non per un loro tornaconto.
 
Archivio notizie   

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino
Galleria Roma, 8 - Scala D
61100 Pesaro
Tel. 0721 34802 - Fax 0721 378112
e-mail: info@ordfarmacistips.it
            ordinefarmacistipu@pec.fofi.it

 

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino Copyright 2005

web design: nowhere