Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino

sabato 17 Novembre 2018

 

ricerca avanzata
 
 
Farmacie di turno
 

I turni delle farmacie della provincia vengono aggiornati ogni mese.

 
Farmacie della Provincia
 


L'indirizzario delle Farmacie viene aggiornato semestralmente.

 
Indirizzi utili

Aziende U.S.L., Ospedali, Guardia Medica, Ordini Farmacisti limitrofi, ecc.

 
 

Sanità ultime notizie

29 settembre 2006
Legge Finanziaria

La riduzione del prezzo dei farmaci

Saranno pubblicate domani in Gazzetta Ufficiale le misure approvate ieri dal Consiglio di Amministrazione dell'Agenzia Italiana del Farmaco per il ripiano dello sfondamento della spesa farmaceutica 2006 rispetto al tetto programmato. Il provvedimento prevede la riduzione generalizzata del 5% sul prezzo di tutti i farmaci rimborsati dal Servizio Sanitario Nazionale e l'applicazione di uno sconto al produttore pari allo 0,6% sul prezzo rideterminato, che sostituisce il precedente, a partire dal 1 ottobre 2006. I prezzi cosi' ridefiniti rimarranno invariati sino a completo recupero del disavanzo di spesa accertato per l anno 2006. E' possibile trovare on line domani sul sito dell'Aifa www.agenziafarmaco.it la lista completa dei farmaci interessati dalle misure di ripiano con l'applicazione dei prezzi aggiornati che entreranno in vigore a partire dal 1 ottobre 2006. ''L'Agenzia Italiana del Farmaco - si legge in una nota della stessa Aifa - ha concordato, fornendo tutte le informazioni disponibili, con le Associazioni dei distributori e con le Farmacie tutte le modalita' di attuazione dei provvedimenti al fine di non creare alcun disagio ai cittadini''.
Farmindustria, Associazione delle Imprese del Farmaco, ''prende atto della terza delibera dell'AIFA in tre mesi che colpisce l'industria farmaceutica''. Lo afferma la stessa associazione, annunciando che le imprese del farmaco ''ricorreranno in tutte le sedi competenti, compresa la Corte di giustizia europea''. ''Con questa ultima manovra a carico di un settore con prezzi gia' mediamente inferiori del 20% rispetto alla UE (come riconosciuto dallo Studio dell Universita' Bocconi Cergas) - rileva Farmindustria in una nota - si avra' un ulteriore taglio compreso tra l 11% ed il 21%, portando fino al 40% la differenza con i prezzi dei principali Paesi europei''. Cosi', secondo Farmindustria, ''vengono di fatto annullate le premesse per la realizzazione dei contratti di programma che prevedono 2 miliardi di investimenti in tre anni, con conseguenze particolarmente negative sui bilanci delle aziende, sull occupazione e sulla competitivita' di un industria che ha il 60% di export e vive sull economia della conoscenza''. Le imprese del farmaco, annuncia quindi l'associazione, ''ricorreranno in tutte le sedi competenti compresa la Corte di Giustizia Europea in quanto, soprattutto per i farmaci ceduti alle ASL, sono in vigore contratti stipulati con gara pubblica realizzata al massimo ribasso, con pagamenti mediamente a 360 giorni. I tagli dell AIFA colpiscono i prezzi cosi' contrattati a forniture gia' eseguite e in essere''. Farmindustria, conclude la nota, ''ritiene che tali decisioni prese, tra l altro, sulla base di dati di spesa non conosciuti e verificabili siano incompatibili con lo sviluppo del settore e anche con il mantenimento degli insediamenti produttivi e di ricerca''.
 
Archivio notizie   

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino
Galleria Roma, 8 - Scala D
61100 Pesaro
Tel. 0721 34802 - Fax 0721 378112
e-mail: info@ordfarmacistips.it
            ordinefarmacistipu@pec.fofi.it

 

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino Copyright 2005

web design: nowhere