Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino

martedì 13 Novembre 2018

 

ricerca avanzata
 
 
Farmacie di turno
 

I turni delle farmacie della provincia vengono aggiornati ogni mese.

 
Farmacie della Provincia
 


L'indirizzario delle Farmacie viene aggiornato semestralmente.

 
Indirizzi utili

Aziende U.S.L., Ospedali, Guardia Medica, Ordini Farmacisti limitrofi, ecc.

 
 

Sanità ultime notizie

25 ottobre 2006
Donazione di sangue

Un milione e mezzo di persone non sono sufficienti

Un milione e mezzo di donatori di sangue: sembrano tanti ma, in realta', per le esigenze del nostro Paese non sono ancora abbastanza. E restano evidenti le differenze tra il Nord (dove i donatori sono piu' numerosi) e il sud del Paese, ma si registra anche un dato nuov sono sempre di piu' i cittadini extracomunitari che diventano donatori. Un'istantanea come al solito a luci ed ombre, quella presentata oggi dall'Avis sul 'pianeta sangue'. L'occasione e' stata la presentazione della campagna Avis di sensibilizzazione alla donazione, dal titolo 'Grazie, prego'. ''Il motto 'grazie, prego' - ha sottolineato il presidente Avis Andrea Tieghi - sintetizza i valori che sono alla base della donazione del sangue e dela nostra associazione: gratuita', volontarieta' e spirito di solidarieta'''. Un motto molto apprezzato anche dal ministro della Salute, Livia Turc ''Sono in gioco non solo i buoni sentimenti - ha detto - ma anche il diritto alla salute pubblica. Colgo l'occasione ha continuato il ministro per fare un appello a tutti i cittadini italiani perche' trovino il tempo di fare questo gesto''. Ed ancora: ''in un tempo in cui prevale una logica individualista - ha affermato Turco - incrementare, attraverso un gesto concreto come la donazione del sangue, un'etica pubblica fondata sulla reciprocita' e il concetto di 'altro', e' molto importante''. Da qui il significato della campagna, che coniuga, secondo il ministro, due messaggi fondamentali: la promozione della salute e dell'etica pubblica. - 1,5 MLN DONATORI MA NE SERVONO ALMENO 100.000 IN PIU' In Italia, ha sottolineato Tieghi, ''ci sono circa un milione e mezzo di donatori organizzati nelle 4 principali associazioni (Avis, Cri, Fratres e Fidas), ma e' necessario aumentarne il numero poiche' ci sono 200.000 donazioni fatte da donatori occasionali mentre l'esigenza e' crescente''. Le donazioni, ha detto, ''sono 2.400.000 l'anno e servirebbero circa 100.000 donatori in piu' l'anno per raggiungere l'autosufficienza in modo omogeneo su tutto il territorio''. Piu' grave la situazione per quanto riguarda il plasma: nel 2003, ne sono stati raccolti 684.000 litri, a fronte di una richiesta stimata in circa 800.000 litri annui. Quanto all'Europa, in Italia le donazioni di sangue sono 38 ogni 1000 abitanti, contro le 18 per 1000 del Portogallo e le 83 per 1000 abitanti della Danimarca. - MASCHIO E DEL NORD, MA SEMPRE PIU' ANCHE GLI IMMIGRATI Maschio e del centro nord, dai 40 ai 50 anni: e' questo l'identikit del donatore. Ma c'e' un dato nuov sono sempre di piu' anche gli immigrati (5% sul totale della popolazione) donatori di sangue. L'obiettivo, ha rilevato Tieghi, ''e' aumentare la presenza delle donne e diminuire l'eta' media dei donatori, incentivando le donazioni al sud''. Da tre anni inoltre, ha spiegato, ''abbiamo avviato una politica di avvicinamento delle comunita' immigrate alla donazione del sangue, anche per la presenza alta di immigrati negli ospedali. Entrando in contatto con le varie comunita', l'invito e' a diventare cittadini a tutto tondo anche attraverso la donazione e, ad oggi, c'e' stata una risposta molto positiva''. Le diverse comunita' sono contattate attraverso i mediatori culturali: ''Ci sono, in varie citta', gruppi molto attivi nella comunita' senegalese, marocchina e tra gli immigrati dell'est. Questi donatori - ha detto Tieghi - vengono selezionati con attenzione e sottoposti a piu'controlli proprio perche' originari di paesi dove sono presenti diverse patologie''. Un dato molto significativo, ha commentato Turc ''In un Paese che fa tanta fatica ad accogliere questi nuovi cittadini, proprio gli extracomunitari contribuiscono sempre di piu' alla donazione''. - AL VIA CAMPAGNA 'GRAZIE, PREGO', SPOT RADIO-TV E MANIFESTI La campagna Avis di sensibilizzazione alla donazione del sangue 'Grazie, prego' (con 2 spot radio-Tv e manifesti) vuole lanciare un messaggio semplice: il gesto della donazione puo' essere compiuto da tutti, donne, uomini, italiani e immigrati. Con un mott 'Chi dice che i legami di sangue non contano, si sbaglia'. La campagna anticipa i festeggiamenti per gli 80 anni di storia del'Avis (1927-2007) che la vedranno protagonista, con un insieme di iniziative, nel corso del prossimo anno. Ad oggi, Avis, con 1.100.000 donatori di sangue e 3.230 sedi dislocate in tutte le regioni e province italiane, e' la piu' grande organizzazione di volontari donatori del sangue italiani, coprendo quasi l'80% del fabbisogno ematico italiano.
 
Archivio notizie   

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino
Galleria Roma, 8 - Scala D
61100 Pesaro
Tel. 0721 34802 - Fax 0721 378112
e-mail: info@ordfarmacistips.it
            ordinefarmacistipu@pec.fofi.it

 

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino Copyright 2005

web design: nowhere