Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino

martedì 22 Maggio 2018

 

ricerca avanzata
 
 
Farmacie di turno
 

I turni delle farmacie della provincia vengono aggiornati ogni mese.

 
Farmacie della Provincia
 


L'indirizzario delle Farmacie viene aggiornato semestralmente.

 
Indirizzi utili

Aziende U.S.L., Ospedali, Guardia Medica, Ordini Farmacisti limitrofi, ecc.

 
 

Sanità ultime notizie

3 ottobre 2006
Diagnosi precoce

Individuare il tumore ai primi sintomi della malattia, può allungare la sopravvivenza

Individuare il cancro al polmone al suo primo stadio, quando cioe' non sono ancora comparsi i sintomi della malattia, puo' allungare la sopravvivenza di oltre dieci anni. Un obiettivo oggi possibile, grazie ad un esame poco invasivo e che richiede meno di venti secondi: la tac spirale, principale alleata di una diagnosi precoce che, in moltissimi casi, puo' salvare la vita. A dimostrare che la diagnosi precoce del cancro del polmone e' l'elemento fondamentale in grado di allungare la sopravvivenza, e' lo studio multicentrico I-ELCAP (International Early Lung Cancer Actio Program), pubblicato sul 'New England Journal of Medicine'. Lo studio e' stato condotto su 31.567 persone a rischio perché forti fumatori attraverso l'utilizzo della TAC spirale a bassa dose, metodica che ha permesso di individuare 484 lesioni tumorali al polmone, di cui l'85% (412) al primo stadio. Tra i pazienti con tumore al primo stadio operati tempestivamente, la sopravvivenza a 10 anni e' stata rilevata nel 92% dei casi. A realizzare la ricerca, un gruppo di ricercatori del New York Presbyterian Hospital-Weill Cornell Medical Center, con la partecipazione di 38 istituti di 7 Paesi, tra cui, per l'Italia, l'Istituto Regina Elena di Roma. ''La portata di questo studio spiega Salvatore Giunta, dirigente radiologo dell'ospedale romano e' rivoluzionaria. Basti pensare che il 95% circa dei malati di tumore al polmone nel mondo muore ogni anno per una mancata diagnosi precoce. La malattia e' tuttavia curabile - precisa - se viene diagnosticata e trattata chirurgicamente al primo stadio. Scoprire il tumore del polmone in questa fase significa poter garantire ai pazienti un periodo di sopravvivenza mai ottenuto prima''. Della stessa opinione il direttore scientifico dell'Istituto Regina Elena Francesco Cognetti, secondo il quale si tratta di risultati ''realmente straordinari: in un tumore in cui la terapia offre effetti modesti, ottenere un 92% di sopravvivenza a 10 anni con questa tecnica rispetto alla sopravvivenza inferiore al 15% dei soggetti diagnosticati sulla base della comparsa dei sintomi e' un importante avanzamento''. ''Riteniamo afferma Claudia Henschke, coordinatrice della ricerca e radiologa-chirurga al Weill Cornell Medical College che il nostro studio dimostri con straordinaria evidenza che lo screening con Tac spirale offre una nuova speranza per milioni di persone a rischio e potrebbe ribaltare la percentuale di morti per cancro al polmone''. Ma in cosa consiste la tac spirale? Si tratta di un esame che ricostruisce il polmone a strati di 1 mm e consente di rilevare noduli millimetrici che possono essere l'espressione di un cancro in una fase precoce. L'esame che non e' invasivo, non prevede l'uso di mezzo di contrasto e dura meno di 20 secondi. In Italia si registrano ogni anno circa 46.000 casi di cancro al polmone (circa 197.000 in Europa e 173.000 negli Usa) e con percentuale di mortalita' superiore a quella rilevata nei tumori al seno, prostata e colon considerati complessivamente. La diagnosi precoce con Tac spirale puo' dunque invertire questi dati negativi: ''Alla luce di questi risultati conclude Giunta e' il momento di sensibilizzare le istituzioni ad avviare campagne di screening del cancro del polmone con Tac spirale in soggetti a rischio, come gia' e' stato fatto con la mammografia per il cancro alla mammella e la colonscopia per il cancro del colon; Oltre a salvare la vita di molte persone, si otterrebbe anche un risparmio economico notevole poiché la chirurgia del I stadio ha un costo pari alla meta' rispetto al trattamento dello stadio avanzato''.
 
Archivio notizie   

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino
Galleria Roma, 8 - Scala D
61100 Pesaro
Tel. 0721 34802 - Fax 0721 378112
e-mail: info@ordfarmacistips.it
            ordinefarmacistipu@pec.fofi.it

 

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino Copyright 2005

web design: nowhere