Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino

sabato 21 Luglio 2018

 

ricerca avanzata
 
 
Farmacie di turno
 

I turni delle farmacie della provincia vengono aggiornati ogni mese.

 
Farmacie della Provincia
 


L'indirizzario delle Farmacie viene aggiornato semestralmente.

 
Indirizzi utili

Aziende U.S.L., Ospedali, Guardia Medica, Ordini Farmacisti limitrofi, ecc.

 
 

Sanità ultime notizie

7 novembre 2006
La spesa farmaceutica SSN


DATI DI SPESA FARMACEUTICA GENNAIO-AGOSTO 2006
La spesa farmaceutica netta a carico del SSN nei primi otto mesi del 2006 si è attestata a circa 8.418 milioni di euro con un aumento del +9,2% rispetto allo stesso periodo del 2005. Per garantire l'assistenza farmaceutica convenzionata, il SSN ha speso in media 145,43 euro per ciascun cittadino italiano. Il mese di agosto 2006 ha fatto segnare un aumento estremamente contenuto della spesa a carico del SSN (+2,4% rispetto ad agosto 2005), determinando un ulteriore rallentamento del trend di crescita della spesa rispetto a quello già fatto segnare dal mese di luglio 2006 (+5,9% rispetto a luglio 2005), grazie soprattutto alle riduzioni di prezzo selettive introdotte dall'AIFA a decorrere dal 15 luglio 2006 sui farmaci a maggior impatto sulla spesa. Tale misura ha determinato, infatti, un calo del valore medio netto delle ricette (-2,6% rispetto ad agosto 2005) che ha in parte compensato l'aumento del numero delle ricette (+5,1% rispetto ad agosto 2005). L'andamento della spesa è destinato a subire un ulteriore rallentamento nei mesi successivi, a partire da settembre, come dimostrano i primi dati relativi a tale mese, per effetto delle riduzioni di prezzo selettive nonché, a partire da ottobre, dell'ulteriore riduzione generalizzata dei prezzi dei medicinali SSN del 5% introdotta dall'AIFA.

IL CONTRIBUTO DELLE FARMACIE AL CONTENIMENTO DELLA SPESA
Le farmacie continuano a dare un rilevante contributo al contenimento della spesa sotto forma di sconto al SSN. Nel periodo gennaio-agosto 2006 le farmacie hanno garantito un risparmio di oltre 440 milioni di euro (pari circa a 880 miliardi di lire), mentre lo sconto dello 0,6% a carico dell'industria, finalizzato al recupero dello sforamento del tetto di spesa imposto nel 2005 alla spesa farmaceutica di ASL e ospedali, ha determinato un risparmio inferiore a 50 milioni di euro.

L'INCIDENZA DEL TICKET
Nei primi otto mesi del 2006, l'incidenza sulla spesa lorda delle quote di partecipazione a carico dei cittadini (relative sia al ticket che alla differenza rispetto al prezzo di riferimento) va da una quota che oscilla tra lo 0,7 e l'1% nelle Regioni che non applicano ticket (dove i cittadini pagano solo l'eventuale differenza tra prezzo di riferimento e prezzo della specialità medicinale più costosa) e tra il 5,9% e il 6,9% nelle Regioni con ticket più incisivo. A livello nazionale tale incidenza è stata mediamente pari al 3%, in calo rispetto allo stesso periodo del 2005, quando era pari al 4,1%, a seguito della rimodulazione dei ticket varata da alcune Regioni. Si segnala,in particolare, che la Regione Lazio ha abolito il ticket sui medicinali a decorrere dal 1° gennaio 2006. Per una panoramica sui ticket applicati dalle singole Regioni vedi il sito www.federfarma.it alla voce 'ticket regionali'.
 
Archivio notizie   

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino
Galleria Roma, 8 - Scala D
61100 Pesaro
Tel. 0721 34802 - Fax 0721 378112
e-mail: info@ordfarmacistips.it
            ordinefarmacistipu@pec.fofi.it

 

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino Copyright 2005

web design: nowhere