Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino

giovedý 24 Maggio 2018

 

ricerca avanzata
 
 
Farmacie di turno
 

I turni delle farmacie della provincia vengono aggiornati ogni mese.

 
Farmacie della Provincia
 


L'indirizzario delle Farmacie viene aggiornato semestralmente.

 
Indirizzi utili

Aziende U.S.L., Ospedali, Guardia Medica, Ordini Farmacisti limitrofi, ecc.

 
 

SanitÓ ultime notizie

24 novembre 2006
Globalizzazione e salute

Il grande problema delle malattie infettive

La globalizzazione rappresenta oggi il piu' grande problema per le malattie infettive. Nuove epidemie e vecchie endemie, nel giro degli ultimi anni, si sono diffuse infatti in tutto il mondo in tempi rapidissimi e impensabili fino a qualche decennio fa. Un problema che colpisce una fetta importante della popolazione mondiale, visto che su 56 milioni di morti che si verificano ogni anno, 15 sono provocate da malattie infettive. A fare il punto della situazione sul rapporto tra globalizzazione e malattie e' Mario Raviglione dell'organizzazione mondiale della Sanita' (Oms), nel corso del convegno internazionale sugli aspetti pastorali della cura delle malattie infettive, aperto oggi in Vaticano. ''Negli ultimi 30 anni - ha spiegato - 40 nuove malattie infettive sono state identificate, tra cui l'Hiv, l'epatite C e la Sars. Cio' pero' in maniera diversa tra le varie parti del mondo. Se infatti in Africa i morti di malattie infettive sono il 70% del totale, in Asia e in America Latina sono circa il 40% mentre in Europa e negli Stati Uniti sono solo il 10%''. Tra le maggiori patologie indicate da Raviglione, ci sono l'Hiv e la malaria (37%), le malattie diarroiche (38%), le malattie prevenibili con i vaccini (9%) e altre malattie (16%). ''Il fatto che ci sia questa diffusione cosi' diversa - ha continuato - tra paesi ricchi e poveri, comporta il fatto che Europa e Nordamerica, che gestiscono un terzo del mercato mondiale dell'industria farmaceutica, non investano nella ricerca e sviluppo di queste malattie, che non sono endemiche nei loro territori''. Quattro i fattori della globalizzazione che hanno un impatto su questo tipo di malattie. ''C'e' innanzitutto il fattore economico - ha aggiunto - e gli investimenti nella ricerca di nuovi strumenti terapeutici che non sono ancora sufficienti o non ancora indirizzati sulle emergenze dei paesi in via di sviluppo, oltre all'esportazione in tutto il mondo di diversi alimenti, che fungono da veicolo per molte malattie''. Accanto a questo vi sono anche fattori ambientali, come l'effetto serra, la deforestazione e una cattiva gestione delle acque, fattori demografici, quali le migrazioni, un sempre maggiore turismo e la maggiore urbanizzazione, e infine la tecnologia. ''Questa puo' essere la chiave per risolvere molti problemi - ha concluso - visto che grazie alla creazione di una rete di informazioni e di soccorso negli ultimi dieci anni e' stato possibile affrontare epidemie ed endemie molto piu' rapidamente. Inoltre molti stati stanno mettendo a punto strumenti di raccolta fondi per la gestione e ricerca in questo campo. Sta nascendo quella che possiamo definire una globalizzazione della solidarieta'. Il villaggio globale, pur avendo molti effetti negativi, contiene anche delle forze positive che, come aveva anche detto Giovanni Paolo II, vanno gestite con saggezza''.
 
Archivio notizie   

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino
Galleria Roma, 8 - Scala D
61100 Pesaro
Tel. 0721 34802 - Fax 0721 378112
e-mail: info@ordfarmacistips.it
            ordinefarmacistipu@pec.fofi.it

 

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino Copyright 2005

web design: nowhere