Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino

mercoledý 18 Luglio 2018

 

ricerca avanzata
 
 
Farmacie di turno
 

I turni delle farmacie della provincia vengono aggiornati ogni mese.

 
Farmacie della Provincia
 


L'indirizzario delle Farmacie viene aggiornato semestralmente.

 
Indirizzi utili

Aziende U.S.L., Ospedali, Guardia Medica, Ordini Farmacisti limitrofi, ecc.

 
 

SanitÓ ultime notizie

21 febbraio 2007
La Carta Europea dei diritti del malato

In Italia il punto debole sono le liste di attesa

Per i cittadini europei circa un diritto su 2 di quelli sanciti dalla Carta europea dei diritti del Malato non e' pienamente rispettato; ad essere piu' bistrattato e' il rispetto dei tempi d'attesa e l'Italia, carente su tutti i diritti, e' maglia nera su questo fronte. E' emerso dal rapporto stilato da organizzazioni civiche di 14 stati membri UE, in collaborazione con la Fondazione per la cittadinanza attiva, primo in cui si e' direttamente entrati in 42 ospedali delle capitali europee per osservare lo stato di salute della Carta a 5 anni dalla sua nascita. Presentato oggi a Palazzo Marini da Alessandro Lamanna esperto di sistemi sanitari di Cittadinanzattiva, il rapporto indica Italia, che va male su tutti i 14 diritti, Spagna e Grecia come fanalini di coda per l'attuazione della Carta, accomunate da lunghi tempi di attesa, ritardi negli esami e nei trattamenti, poca attenzione alle terapie del dolore. Il rapporto denuncia che la negazione della libera scelta sulla struttura dove essere curato e il medico cui affidarsi, le difficolta' di accesso alle cure, lo scarso rispetto del tempo sono mali diffusi un po' in tutti i Paesi monitorati. Il diritto al rispetto del tempo e' quello meno rispettato, sottolinea Lamanna, in tutti i paesi: ''e' grave aver registrato in 10 paesi casi di peggioramento della malattia proprio a causa di ritardi nel trattamento e tempi troppo lunghi per esami diagnostici importanti cosa che spesso costringe i pazienti al ricorso a servizi a pagamento''. La libera scelta e' un aspetto caratterizzato da forti limiti ovunque quali la differenza fra tariffe di cliniche private e ospedali pubblici in 10 paesi. Si registrano casi di migrazione forzata in altri paesi per ricevere assistenza sanitaria in Danimarca, Grecia e Portogallo e mancanza di servizi sanitari per pazienti con malattie rare in Germania, Irlanda, Portogallo e Gran Bretagna. Poi c'e' il grande nodo del diritto a terapie del dolore, con violazioni significative, rileva Lamanna, come la mancanza di somministrazione di antidolorifici e morfina e in ben sei paesi la mancata somministrazione di analgesici prima e dopo cure dolorose. Scarso grado di attenzione in molti paesi anche per diritto alla prevenzione, carente soprattutto nei programmi di screening di malattie come il cancro. Va un po' meglio per il diritto ala privacy e su quello di reclamo, anche se, sottolinea Lamanna, in ben 12 paesi sono stati riportati casi di mancata risposta ai reclami dei cittadini e su tempi d'attesa troppo lunghi.
 
Archivio notizie   

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino
Galleria Roma, 8 - Scala D
61100 Pesaro
Tel. 0721 34802 - Fax 0721 378112
e-mail: info@ordfarmacistips.it
            ordinefarmacistipu@pec.fofi.it

 

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino Copyright 2005

web design: nowhere