Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino

mercoledý 23 Maggio 2018

 

ricerca avanzata
 
 
Farmacie di turno
 

I turni delle farmacie della provincia vengono aggiornati ogni mese.

 
Farmacie della Provincia
 


L'indirizzario delle Farmacie viene aggiornato semestralmente.

 
Indirizzi utili

Aziende U.S.L., Ospedali, Guardia Medica, Ordini Farmacisti limitrofi, ecc.

 
 

SanitÓ ultime notizie

12 marzo 2007
Farmaci, addittivi e conservanti

Lo studio della Food Commission britannica sui medicinali destinati ai bambini

Additivi come coloranti e conservanti, vietati negli alimenti destinati ai bambini con meno tre anni sono invece massicciamente presenti in una gran quantita' di medicine per la prima infanzia: lo afferma uno studio della Food Commission britannica, che ha preso in esame 41 farmaci destinati ai minori di tre anni. Di questi, solo uno - uno sciroppo della catena di supermercati Superdrug - non conteneva coloranti o conservanti. In alcune c'erano ben quattro differenti dolcificanti. Si tratta di tutte sostanze vietate negli alimenti e nelle bevande per gli under-3. La ricerca, pubblicata sulla rivista della commissione per il controllo degli alimenti e ripresa da tutta la stampa britannica, ha rilevato che su alcuni dei farmaci l'etichetta avvertiva che gli additivi possono causare effetti indesiderati come irritazioni della pelle e degli occhi, acidita' di stomaco e diarrea. Nelle medicine per l'infanzia c'e' ''un cocktail di additivi'', ha rilevato allarmata la Food Commission. In quattro c'erano i coloranti sintetici 'azo', anche se solo su una c'era l'avvertenza dei possibili effetti collaterali (tra cui allergie ed asma). ''Molti bambini - si rileva - possono usare senza problemi questi prodotti, ma ce ne sono altri che avranno reazioni allergiche a questi additivi. Crediamo che coloranti e dolcificanti artificiali possano essere sostituiti con alternative naturali, mentre bisogna mettere in seria discussione l'uso dei conservanti''. L'agenzia per il controllo dei farmaci spiega che non sempre si possono usare prodotti naturali per ottenere il sapore desiderato, perche' potrebbero interagire con i componenti del farmaco, e lo zucchero viene evitato perche' favorisce la carie.''Scoraggiamo l'uso di additivi non necessari e in alcuni casi il produttore potrebbe dover riformulare la medicina prima che venga approvata'', ha affermato la Medicines and Healthcare products Regulatory Agency. Le case farmaceutiche hanno difeso l'uso di coloranti e dolcificanti, dicendo che coprono il cattivo gusto degli elementi attivi del farmaco, aiutando i genitori a far prendere le medicine ai bambini. ''A differenza degli alimenti, gli additivi nelle medicine sono presenti in una piccolissima quantita' e vengono assunti solo per un limitato periodo di tempo'', ha detto Helen Darracott dell'associazione delle industrie che fanno i farmaci da bancone. La casa farmaceutica Pfizer ha invece affermato che gli ingredienti delle medicine per bambini sono chiaramente indicati sulle scatole, cosi' che i genitori possano fare ''una scelta informata sulle medicine che danno ai loro bambini''.
 
Archivio notizie   

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino
Galleria Roma, 8 - Scala D
61100 Pesaro
Tel. 0721 34802 - Fax 0721 378112
e-mail: info@ordfarmacistips.it
            ordinefarmacistipu@pec.fofi.it

 

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino Copyright 2005

web design: nowhere