Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino

mercoledì 18 Luglio 2018

 

ricerca avanzata
 
 
Farmacie di turno
 

I turni delle farmacie della provincia vengono aggiornati ogni mese.

 
Farmacie della Provincia
 


L'indirizzario delle Farmacie viene aggiornato semestralmente.

 
Indirizzi utili

Aziende U.S.L., Ospedali, Guardia Medica, Ordini Farmacisti limitrofi, ecc.

 
 

Sanità ultime notizie

13 marzo 2007
Donne, medicine e...discriminazione

Anche nell'area salute mancano le "pari opportunità"

Anche nella medicina c'e' bisogno di piu' pari opportunita'. Questo il messaggio che viene dal Congresso Internazionale di Medicina Specifica di Genere, che si concludera' domani a Roma, dove si discute della necessita' di considerare le differenze tra uomini e donne sia nelle cure che nelle ricerche sulle malattie. ''Il concetto che l'uomo e la donna sono diversi, anche nelle patologie che hanno in comune, potrebbe sembrare ovvio, ma finora non e' stato cosi' - spiega Tommaso Simoncini, ginecologo dell'Universita' di Pisa - basti pensare che la maggior parte degli studi clinici riguardano gli uomini, e che quasi tutte le cure sono state testate e sviluppate nel maschio, dando per scontato che gli effetti fossero gli stessi nell'uomo e nella donna''. Sono molte le patologie che colpiscono differentemente i due sessi, dai tumori femminili alla menopausa, dalla depressione ai problemi cardiovascolari. In apertura del congresso e' stato dato ampio spazio alle malattie autoimmuni, uno degli esempi principali vista la maggiore suscettibilita' delle donne dovuta alla correlazione tra estrogeni e sistema immunitari in base alle statistiche e' stato calcolato che le patologie autoimmuni hanno una frequenza 9 volte piu' alta nelle donne che negli uomini. ''L'artrite reumatoide spiega il presidente del congresso, il ginecologo dell'universita' di Pisa Andrea Genazzani - e' una delle malattie autoimmuni piu' diffuse, sicuramente la piu' diffusa tra quelle che coinvolgono le articolazioni. Queste vengono a poco a poco erose con un annullamento progressivo della forza muscolare che costringe entro 5-10 anni ad abbandonare il lavoro''. Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanita', l'artrite reumatoide e' una delle dieci piu' gravi malattie che possono colpire le donne. Affligge, infatti, lo 0,4-1% della popolazione, con un rapporto tra femmine e maschi di 4:1. In Italia sono circa 500 mila le persone colpite prevalentemente tra i 30 e 40 anni. Scopo della medicina di genere e' anche quello di capire perche' certe malattie hanno un impatto diverso nei due sessi, come ad esempio nel caso dell'infarto del miocardio, che e' molto piu' insidioso nella donna rispetto all'uomo poiche' le cure per le coronaropatie sono piu' efficaci nel sesso maschile che non in quello femminile per motivi ancora sconosciuti. ''L'ampliamento delle problematiche di genere a molti campi della medicina - conclude Genazzani - potra' permetterci di fare quei passi avanti indispensabili alla presa di coscienza della necessita' di considerare il genere come parametro fondamentale anche negli studi clinici, cosi' da garantire la messa a punto di una 'salute a misura di donna'''.
 
Archivio notizie   

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino
Galleria Roma, 8 - Scala D
61100 Pesaro
Tel. 0721 34802 - Fax 0721 378112
e-mail: info@ordfarmacistips.it
            ordinefarmacistipu@pec.fofi.it

 

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino Copyright 2005

web design: nowhere