Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino

mercoledì 14 Novembre 2018

 

ricerca avanzata
 
 
Farmacie di turno
 

I turni delle farmacie della provincia vengono aggiornati ogni mese.

 
Farmacie della Provincia
 


L'indirizzario delle Farmacie viene aggiornato semestralmente.

 
Indirizzi utili

Aziende U.S.L., Ospedali, Guardia Medica, Ordini Farmacisti limitrofi, ecc.

 
 

Sanità ultime notizie

20 marzo 2007
Simvastatina: ancora pochi giorni alla scadenza del brevetto

Da aprile il medicinale, quarta voce di spesa del SSN, ci sarà anche come "generico"

Ancora pochi giorni e scadra' il brevetto della simvastatina, uno dei principali e piu' venduti farmaci per la riduzione del colesterolo. Da aprile quindi questo medicinale, che rappresenta la quarta voce di spesa del Servizio Sanitario Nazionale, esistera' anche come generico, e il suo acquisto nella forma equivalente potrebbe portare a risparmi notevoli al servizio sanitario nazionale. Le statine sono i farmaci piu' usati nella prevenzione dei rischi cardiovascolari, e la grande incidenza sulla spesa e' dovuta anche al fatto che vanno prese continuativamente per molti anni. Nel nostro paese si calcola che almeno 400mila persone ne facciano uso regolarmente. Per la Simvastatina il SSN ha speso, secondo i dati diffusi dall'Osservatorio Nazionale sull'Impiego dei Medicinali, 236 milioni di Euro nei primi 9 mesi del 2006. Altri 308 milioni nello stesso periodo sono stati spesi per un'altra statina, l'atorvastatina, che e' invece la prima voce di spesa. Il confronto fra questi due farmaci e' interessante perche' secondo alcuni studi sono sostanzialmente equivalenti, al punto che molte assicurazioni mediche americane rimborsano solo la simvastatina, il cui brevetto e' scaduto negli Usa gia' a meta' del 2006. I risparmi possibili derivanti dall'utilizzo del farmaco generico sono notevoli. Uno studio pubblicato dal British Medical Journal ha stimato per il Regno Unito minori spese per 4 miliardi di euro in 5 anni prescrivendo la simvastatina generica, il cui prezzo per il servizio sanitario inglese e' rapidamente diventato otto volte piu' basso di quella 'griffata'.
Dal primo aprile via libera alla simvastatina generica, che potrebbe far risparmiare al Sistema Sanitario Nazionale diversi milioni di euro. La scadenza del brevetto del principale medicinale anticolesterolo, che e' la quarta fonte di spesa farmaceutica per il Ssn che nei primi 9 mesi dello scorso anno ha sborsato 236 milioni, ha infatti gia' portato in altri paesi europei a un forte abbassamento del prezzo. Il mercato dei farmaci generici (o equivalenti) e' in forte espansione in Italia, e rappresenta ormai il 25% del volume totale. L'ingresso della simvastatina nell'elenco e' destinato ad aumentare questa percentuale, perche' le patologie per cui viene usata, quelle cardiovascolari, sono tra le piu' diffuse nel nostro paese. ''La differenza principale tra la simvastatina e le altre componenti di questa classe di farmaci e' che i secondi sono piu' potenti - spiega Roberto Ferrari, cardiologo e presidente della Societa' Europea di Cardiologia - ma nella pratica clinica e' un vantaggio molto relativo. In queste condizioni il medico generale potrebbe prescriverla anche al posto di statine piu' costose''. Questa prassi e' gia' in uso ad esempio negli Stati Uniti, dove le principali compagnie di assicurazione rimborsano ormai solo la simvastatina generica. Oltre alla statina, ad aprile l'Agenzia Italiana del farmaco (Aifa) dovrebbe dovrebbe dare l'autorizzazione all'immissione in commercio di altri 30 medicinali generici, che avranno un prezzo di circa il 40% in meno. Per il Servizio Sanitario Nazionale il risparmio atteso e' di circa 130-150 mln di euro. ''Con la minor spesa di questa categoria di farmaci - ha spiegato Mario Bruzzone dell'Aifa - sara' possibile impiegare queste risorse per inserire nel prontuario del Ssn farmaci innovativi e vaccini''. Ad esempio grazie a tali risparmi si potra' coprire la spesa della vaccinazione alle dodicenni del vaccino contro il virus del papilloma, o di nuovi anticorpi monoclonali per la cura di alcuni tumori resistenti ad altri farmaci. Se in termini di mercato la perdita del brevetto della simvastatina e' il fenomeno piu' rilevante nel panorama della farmaceutica, entro il 2007 e il 2008 altre famose molecole lasceranno il posto ai generici con altrettanti impatti sul mercato. Tra questi una decina sono di grande importanza, con in testa l'omeprazolo, un antiulcera che e' al secondo posto fra le fonti di spesa. Nel resto d'Europa la situazione del mercato dei generici e' 'a macchia di leopardo'. Tra gli emergenti l'Italia e' quello con il mercato piu' grande, piu' del doppio della Francia (che ha il 10,4% in volume) e il triplo della Spagna, che arriva all'8,1%. Queste percentuali sono comunque molto inferiori a quelle dei paesi dove gli equivalenti sono ormai una tradizione: capofila europei sono la Germania, con il 75%, e la Danimarca con il 70%.
 
Archivio notizie   

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino
Galleria Roma, 8 - Scala D
61100 Pesaro
Tel. 0721 34802 - Fax 0721 378112
e-mail: info@ordfarmacistips.it
            ordinefarmacistipu@pec.fofi.it

 

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino Copyright 2005

web design: nowhere