Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino

mercoledì 14 Novembre 2018

 

ricerca avanzata
 
 
Farmacie di turno
 

I turni delle farmacie della provincia vengono aggiornati ogni mese.

 
Farmacie della Provincia
 


L'indirizzario delle Farmacie viene aggiornato semestralmente.

 
Indirizzi utili

Aziende U.S.L., Ospedali, Guardia Medica, Ordini Farmacisti limitrofi, ecc.

 
 

Sanità ultime notizie

28 marzo 2007
Gravidanza e alimentazione

I figli di donne che mangiano troppa carne di manzo a rischio infertilità

I figli di donne che mangiano troppa carne di manzo presentano un alto rischio di avere una minore concentrazione di spermatozoi e quindi di essere meno fertili. E' il risultato di una ricerca dell'universita' americana di Rochester, pubblicata da Human Reprodution, secondo cui i responsabili di questo effetto collaterale potrebbero essere gli ormoni della crescita che vengono somministrati agli animali negli Stati Uniti. I ricercatori hanno studiato i dati di circa 400 donne di cinque citta' americane, che hanno avuto figli tra il 1949 e il 1983, a cui e' stato chiesto di ricordare quanta carne di manzo consumavano. In seguito e' stata effettuata un'analisi dello sperma dei figli. Il risultato e' stato che i figli delle donne che mangiavano carne piu' di 7 volte alla settimana avevano una conta degli spermatozoi inferiore del 25%. In piu', nel 18% dei casi i figli di forti consumatrici di carne avevano una conta spermatica piu' bassa della soglia definita 'sub-fertile' dall'Organizzazione Mondiale della Sanita'. ''Sono stata sorpresa persino io di quanto forte fosse l'associazione - ammette Shanna Swan, che ha condotto lo studio - anche se abbiamo bisogno di ulteriori studi prima di trarre conclusioni definitive''. Secondo gli scienziati americani, la principale causa del calo degli spermatozoi sono le sostanze chimiche presenti nell'ambiente e ingerite dagli animali. Un'altro problema e' dato dagli ormoni della crescita, banditi in Europa dal 1988 ma ancora usati negli Stati Uniti per accelerare la crescita dei manzi. ''Sappiamo dagli studi sui topi - conferma Swann - che anche piccoli livelli di estrogeni nell'utero materno possono avere effetti negativi sullo sperma''. La ricercatrice proseguira' lo studio testando giovani uomini che vivono in Europa, per verificare se il bando degli ormoni ha avuto qualche effetto.
 
Archivio notizie   

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino
Galleria Roma, 8 - Scala D
61100 Pesaro
Tel. 0721 34802 - Fax 0721 378112
e-mail: info@ordfarmacistips.it
            ordinefarmacistipu@pec.fofi.it

 

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino Copyright 2005

web design: nowhere