Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino

mercoledì 14 Novembre 2018

 

ricerca avanzata
 
 
Farmacie di turno
 

I turni delle farmacie della provincia vengono aggiornati ogni mese.

 
Farmacie della Provincia
 


L'indirizzario delle Farmacie viene aggiornato semestralmente.

 
Indirizzi utili

Aziende U.S.L., Ospedali, Guardia Medica, Ordini Farmacisti limitrofi, ecc.

 
 

Sanità ultime notizie

8 marzo 2005
Donne & Ssn: la panoramica nel bimestrale dell'Assr

Ancora fuori dalle stanze dei bottoni della Sanità

Lo svantaggio esiste ancora. Poca prevenzione, ricerca disattenta alla differenza di genere e poco potere. Le donne restano ancora fuori dalle stanza dei bottoni della Sanità nonostante rappresentino il 60% dei dipendenti del settore. E marciano un passo dietro l'uomo anche per altri delicati aspetti che riguardano più la salute, tutta focalizzata sulla bikini view (seno e organi riproduttivi). Come se delle altre zone del corpo non fossero a rischio.

È un'analisi a 360 gradi quella che arriva alla vigilia dell'8 marzo dall'Assr, Agenzia per i servizi sanitari regionali, in un numero della rivista Monitor, il bimestrale dell'Agenzia, interamente dedicato alle donne e alla loro salute, per la quale sono state elaborate linee guida su gravidanza e parto, tiroide in gravidanza e menopausa.

Visto nel dettaglio, come spiega Laura Pellegrini, direttore dell'Assr, "si può dire che l'attuale sistema sanitario non discrimini le donne ma è vero tuttavia che esistono diversi fattori che determinano un loro sostanziale svantaggio, dal momento che la diversità delle donne è ancora misconosciuta e sottovalutata per quanto attiene alla tutela della salute".

Ma non solo per quella: nel lavoro le donne della sanità fanno ancora fatica a rompere il tetto di cristallo. In attesa che le cose cambino (di recente è stata istituita anche una commissione sulla salute della donna al ministero della Salute) questo è il quadro.

Nella Sanità sono tante (più della metà) e rappresentavano nel 2003 il 60% di tutto il personale dipendente del Ssn. Ma sono poche quelle che hanno potere, appena il 10% tra i primari (dirigenti medici di struttura complessa) e ancor meno tra i direttori di Asl e aziende ospedaliere. Nel 2003 nelle 98 aziende ospedaliere erano 3 le donne direttore generale, 11 quelle con incarico di direttore sanitario e 2 direttori amministrativi. Analoghi dati per le Asl: su 191 Asl ci sono solo 7 donne direttori generali, 28 direttori sanitari e 17 direttori amministrativi.

Finiscono in un letto di ospedale più spesso degli uomini durante la vita, merito del parto e di una vita più longeva. Nel 2002, secondo i dati disponibili dalle schede di dimissioni, ci sono stati quasi 7 milioni di ricoveri femminili contro poco più di 6 milioni di ingressi maschili. Le donne si ricoverano di più in alcuni casi (130% in più per le fratture patologiche, di cui l'81% per la rottura del collo del femore, 172% in più per obesità e 175% in più per abuso di antidepressivi) e molto meno per altre diagnosi (75% in meno per tumore al polmone, 48% in meno per infarto del miocardio).

L'Aifa, l'Agenzia italiana del farmaco, è al lavoro per una guida sull'uso dei medicinali in gravidanza che sarà distribuita ai medici italiani. Fra il 40 e il 90% delle donne infatti usa medicinali quando aspetta un bambino. Il 59% delle confezioni è consumato dalle donne che fanno maggior uso di antibatterici, antinfiammatori e antireumatici, antiacidi, antiulcera e diuretici. Ma i dossier delle case produttrici e dei centri di ricerca sembrano dimenticarsi dell'altra metà del cielo. Tagliate fuori dai protocolli di ricerca rischiano di più di soffrire per effetti indesiderati mai registrati dai farmacologi.

 
Archivio notizie   

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino
Galleria Roma, 8 - Scala D
61100 Pesaro
Tel. 0721 34802 - Fax 0721 378112
e-mail: info@ordfarmacistips.it
            ordinefarmacistipu@pec.fofi.it

 

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino Copyright 2005

web design: nowhere