Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino

domenica 12 Luglio 2020

 

ricerca avanzata
 
 
Farmacie di turno
 

I turni delle farmacie della provincia vengono aggiornati ogni mese.

 
Farmacie della Provincia
 


L'indirizzario delle Farmacie viene aggiornato semestralmente.

 
Indirizzi utili

Aziende U.S.L., Ospedali, Guardia Medica, Ordini Farmacisti limitrofi, ecc.

 
 

Sanità ultime notizie

27 giugno 2007
I "rischi" della Sanità

La proposta del Ministro Clemente Mastella

Una commissione per riunire il ministero della Giustizia, quello della Sanita', le Regioni, gli esperti delle societa' scientifiche e le associazioni dei pazienti, per discutere sui problemi del contenzioso tra medico e paziente. A proporla e' il ministro della Giustizia, Clemente Mastella, intervenuto a un convegno organizzato da Regione, Aiop e societa' scientifiche per approfondire il tema delle cause intentate dai pazienti nei confronti dei medici, di fronte al dato che gli errori medici, almeno per quanto riguarda gli Usa, uccidono piu' degli incidenti stradali. Dati controversi, spesso contestati, mai ufficiali. ''Bisogna ricominciare a discutere da questo punto di vista - ha aggiunto il ministro - in modo che nessuno si senta non garantit ne' i pazienti, ne' il medico nelle prestazioni che va ad effettuare''. La proposta di Mastella arriva dopo la norma proposta dal ministro della Salute Livia Turco, ora in discussione in parlamento, di introdurre camere di conciliazione per risolvere la questione. ''Gli errori medici in Usa - ha spiegato Giuseppe Remuzzi, direttore dell'Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri di Bergamo- hanno ucciso nel 2005 90 mila pazienti; nello stesso anno i morti per incidenti stradali sono stati 45 mila, 42 mila quelli per tumore al seno, e 16 mila i morti per Aids''. E le proporzioni, grosso modo, possono rispecchiare la realta' italiana. Non e' allora un caso se nel mondo si moltiplicano le denunce ai medici: solo in Italia, dove secondo l' Organizzazione mondiale della sanita' il sistema sanitario e' tra i migliori al mondo, ogni anno sono 15 mila i medici che affrontano cause di risarcimento avviate dai pazienti. Di questi, due terzi vengono assolti ''per non aver commesso il fatto'', ma questo non toglie che, come ha ricordato Lorenzo Menicanti, cardiochirurgo del Policlinico San Donato (Milano), ''otto chirurghi su dieci sono o sono stati indagati''. Cosa si puo' fare per ridurre il numero dei contenziosi? ''Bisogna innanzitutto curare solo chi e' malato - ha detto Remuzzi - e solo con terapie di provata efficacia. E poi bisogna distinguere tra la responsabilita' del singolo medico e quella dell'organizzazione all'interno della clinica, perche' l'errore medico e' quasi sempre dell'organizzazione''. Il 42,3% degli eventi avversi ed errori in sanita'si verificano per sovraccarico di lavoro, stress e affaticamento, il 16,6% per l'organizzazione del lavoro e dei turni e il 9,5% per problemi di comunicazione, secondo una ricerca sul rischio clinico ha evidenziato una ricerca condotta dall'Agenzia per i servizi sanitari regionali (Assr) in collaborazione con otto regioni che hanno iniziato a sviluppare tali sistemi. ''Da diversi anni chiediamo che si istituisca un registro ufficiale degli errori nella pratica medica e diagnostica. Questo permetterebbe non solo di avere finalmente una fonte ufficiale, ma anche di evitare il rincorrersi di dati basati solo su stime'' ha commentato Cittadinanzattiva Tribunale per i diritti del malato che chiede anche l'approvazione della legge che introduce il risk manager.
 
Archivio notizie   

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino
Galleria Roma, 8 - Scala D
61100 Pesaro
Tel. 0721 34802 - Fax 0721 378112
e-mail: info@ordfarmacistips.it
            ordinefarmacistipu@pec.fofi.it

Privacy Policy  

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino Copyright 2019

Cookie Policy