Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino

mercoledì 14 Novembre 2018

 

ricerca avanzata
 
 
Farmacie di turno
 

I turni delle farmacie della provincia vengono aggiornati ogni mese.

 
Farmacie della Provincia
 


L'indirizzario delle Farmacie viene aggiornato semestralmente.

 
Indirizzi utili

Aziende U.S.L., Ospedali, Guardia Medica, Ordini Farmacisti limitrofi, ecc.

 
 

Sanità ultime notizie

1 aprile 2005
Fecondazione Assistita

Ipotizzato un sistema per evitare scambi di provetta e nascite di bimbi di un altro padre o di un'altra madre

Etichettare embrioni, spermatozoi e oociti destinati alla fecondazione assistita, cosi' da evitare scambi di provetta e nascite di bimbi di un altro padre o di un'altra madre da una coppia che si sottopone a IVF. E' la proposta dell'organo di controllo britannico per queste e altre pratiche relative all'embriologia 'Human Fertilisation and Embryology Authority' (HFEA) resa nota nel corso della sua conferenza annuale a Londra. L'obiettivo e', ha spiegato un embriologo dell'HFEA Steve Troup, ovviare al problema degli scambi di provetta che si ripete non di rado nei centri per la procreazione assistita e che spesso sono tragicamente messi in luce con la nascita di bimbi bianchi da coppie nere o viceversa. L'idea e' di applicare un codice a barre o un'etichetta elettronica che suoni non appena il medico poggia un campione di sperma vicino a oociti di un'altra coppia o se raccoglie l'embrione sbagliato nel momento di un impianto. Qualcosa di simile e' in corso di realizzazione proprio in Gran Bretagna, dove ormai da anni i codici a barre sono applicati di routine alle provette di sangue per trasfusioni, da parte della IMT International, a Chester. Come funzionerebbe un codice a barre applicato ai reparti di fecondazione in vitro? Semplice, una telecamera digitale che punta il suo occhio attento sul banco di lavoro dei medici, legge i codici a barre sulle provette che il medico sta maneggiando, trasferisce il codice a un computer che immediatamente da' l'allarme sonoro se, dopo aver elaborato i dati dei codici, riscontrasse incongruita'; un sistema enormemente sicuro, ha dichiarato il direttore IMT Tim Haywood. Le etichette elettroniche, ha spiegato invece Troup, lavorano in modo simile ma in questo caso sono loro a dichiarare l''identita'' dell'embrione trasmettendo un codice dopo essere attivate da onde a radiofrequenza. Anche in questo caso se i campioni maneggiati dal medico non sono corretti scatta un allarme sonoro. Ma per questa procedura sono al momento in corso test su embrioni di topo per vedere se le radiofrequenze possono essere dannose per l'embrione stesso. Codice a barre o etichette elettroniche, ha concluso Troup, sembra questa l'unica strada percorribile per scongiurare errori in operazioni cosi' delicate come la fecondazione assistita, cosi' come una decina di anni fa si fece con le trasfusioni in seno alle quali gli errori si sono drasticamente ridotti in Inghilterra.
 
Archivio notizie   

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino
Galleria Roma, 8 - Scala D
61100 Pesaro
Tel. 0721 34802 - Fax 0721 378112
e-mail: info@ordfarmacistips.it
            ordinefarmacistipu@pec.fofi.it

 

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino Copyright 2005

web design: nowhere